Dove

Olmo (Provincia di Arezzo) • Toscana

Quando

sabato 06 luglio 2019

Contatti

Sito web

Qui la griglia è sicuramente religione e insieme alla chianina, razza particolare che viene allevata qui, viene santificata durante la sagra della bistecca. Nata agli inizi degli anni 70, la tradizione vi ene portata avanti con orgoglio dagli abitanti di Olmo (AR) di anno in anno. L’origine di questo piatto si fa addirittura risalire al tempo di Lorenzo de Medici, quando a corte per il 10 agosto venivano arrostite grosse quantità di carne di vitello che venivano poi distribuite alla popolazione. La bistecca che mangerete è ottenuta dal taglio dalla lombata del vitellone di razza chianina: ha nel mezzo l’osso a forma di “T” con il filetto da una parte e il controfiletto dall’altra. Gli amanti della pasta non vengono lasciati soli: imperdibili le tagliatelle fatte in casa con il ragù di chianina. Tre giorni per tornare al lato più verace, e per questo bello, della vita.

Amaro Ramazzotti ti invita a scoprire gli ITINERARI DEL GUSTO

COSA VEDERE A OLMO

I primi insediamenti di questa zona risalgono al periodo etrusco. Ma si può ben ipotizzare che in questi territori l’uomo vivesse ancor prima. Ne è una testimonianza il ritrovamento del famoso Uomo dell’Olmo, un reperto archeologico che gli studiosi fanno risalire al periodo di Neanderthal. Una calotta cranica appartenente al cosiddetto Homo Sapiens.

ITINERARI A PIEDI/BIKE
Perdetevi tra i filari di vite, tra i percorsi collinari, tra i campi di grano e i borghi storici. Se vi trovate in Valdichiana fare trekking è d’obbligo. Tante sono le opzioni per vivere la Toscana a piedi o in bici. Partite da Olmo e arrivate nel vicino Monte Lignano dal quale godrete di una vista magnifica. Oppure percorrete il “Sentiero della bonifica”: questo seguendo il corso del Canale maestro della Chiana collega la città di Arezzo con quella di Chiusi.

Scritto da Martina Di Iorio

Ad could not be loaded.
Ad could not be loaded.