Cassa dritta e pedalare: i party da non perdere a dicembre a Roma

Come, dove, quando e chi ballare: ZERO fissa l'agenda mensile del perfetto clubber capitolino.

Scritto da La Redazione il 30 novembre 2018

Un dicembre insolitamente ricco per il clubbing a Roma, nonostante per Natale e Capodanno sia prevista la tradizionale vagonata di eventi, di cui parleremo a parte più avanti. Sabato 1 c’è di tutto: i Mount Kimbie al Lanificio per il lancio del loro “Dj-Kicks”, Gerd Janson al Circolo degli Illuminati per Minù, M¥SS KETA allo Spin Time Labs per La Roboterie, la technona di Ancient Methods al Rashomon per Resistance Is Techno e infine la balera (favela) di Go Dugong a La Fine. Al Circolo degli Illuminati da segnarsi anche la data di Eclair Fifi e, soprattutto, l’accoppiata italo-scandiva con Varg e Chevel. Anche per questo dicembre il Goa tira fuori i nomi più cicciotti: Moodymann (tandem Ultrabeat-L-Ektrica), Robert Owens, John Talabot (Rebel Rebel), Octavian e Oshun entrambe appuntamenti firmati Touch The Wood. Sempre al Goa, segnaliamo con piacere anche il debutto stagionale tutto ass shaking di Drip It con Lady Coco e Balsamo di Scimmia che saranno affiancati da Baro e Ale Ross. ItSoGood allo Sheket porta ancora ottimi nomi, tra cui svettano Rich Medina e Tornado Wallace, la Toretta Stile si ributta in pista per celebrare l’Immacolato all’Esc, si chiude con sua maestà Ricardo, che questa volta ha deciso di far risuonare i suoi dischi nell’impianto dell’Ex Dogana. Per riscaldarsi contro il freddo, per arrivare alle abbuffate di Natale senza chili di troppo, il clubbing è sempre un’ottima idea.