Lorenzo Fassi

La notte vista da Lorenzo Fassi di Club Haus 80's e raccontata attraverso un identikit per il numero speciale Grande! Zero - La notte di Milano.

Data di nascita

21 settembre 1977 (42 anni)

Luogo di nascita

Milano

Attività

Direttore artistico, Dj

Scritto da Emanuele Zagor Treppiedi il 18 ottobre 2017

Dj resident, fondatore e mente creativa di Club Haus 80’s festa made in Italy arrivata a Ibiza, Londra e Courmayeur.

A che ora inizia il giorno e a che ora finisce la notte?
Il giorno inizia quando ci si sveglia, la notte può non finire mai. Il giorno è frenetico, sovraccarico. La notte ha un suo popolo, le sue regole e una energia particolare.

Qual è la magia che distingue la notte dal giorno?
Vivere la notte significa andare contro l’ordinario e far parte di questo mondo parallelo. Qui risiede la magia.

La notte di Milano.
La notte di Milano è imprevedibile, vive perennemente in equilibrio tra tradizione e trasgressione, tra follia e riflessione.

La tua prima notte folle.
Difficile trovarne una in particolare. Sicuramente le prime trasferte a metà degli anni 90 al Mazoom. Adrenalina pura.

Come ti prepari e come inizia la tua serata?
Inizia sempre con il mettere qualche disco in più nella borsa poi il rito del caffè e un dito di whisky.

Cosa ascolti quando balli davanti allo specchio prima di uscire?
Davanti allo specchio, sotto la doccia… la traccia si seleziona in base al mood della serata che sia disco, elettronica o rock.

La vita è un party o i party aiutano a vivere?
I party, quelli veri, sono una parte fondamentale della vita, sono un momento di distacco dall’ordinario, evasione e creatività.

Qual è l’evento dei tuoi sogni che vorresti organizzare?
Top secret, svelo solo parte della line up e una regola: Kraftwerk live e divieto di smartphone.

Cos’hai scoperto di notte e cosa sogni di scoprire ancora nella notte?
La notte mi ha sempre fatto scoprire qualcosa di me stesso.

Qual è la cosa più bella di lavorare di notte?
Tirare a volte ben oltre l’orario di lavoro, vedere e respirare l’alba. Sentirsi liberi.

Una persona della notte che è diventata importante anche di giorno?
Sicuramente la mia compagna, vera e propria partner in crime di giorno e di notte.

Ti sei mai innamorato di notte?
Di notte mi sono innamorato migliaia di volte, fugacemente di situazioni, persone, artisti, performer, musica.

Instagram o facebook? Stories o status?
Instagram

Balli ancora davanti allo specchio? Che traccia metti quando ti prepari davanti allo specchio per andare a ballare?
Davanti allo specchio, sotto la doccia… la traccia si seleziona in base al mood della serata che sia disco, elettronica o rock.

La discoteca e il party più belli di sempre?
Le discoteca più bella il vecchio Kit Kat di Berlino, un posto assurdo, pieno di sorprese e colpi di scena. La festa più bella ovviamente Club Haus 80’s per intensità del divertimento, colore, voglia di stare insieme e sana pazzia.

Il luogo nel mondo con la “mejo” nightlife?
Sicuramente Ibiza: sai quando inizia la tua serata non sai come e quando finirà mai. In macchina ho sempre il cambio, il costume e lo spazzolino da denti.

Dove vai di notte quando non vuoi vedere nessuno?
Al Supermercato h 24. Uno in particolare ha una selezione musicale pazzesca.