Rocket Milano

ZERO hier: twerka di sabato alla serata Akeem of Zamunda.

Kontakte

Rocket Milano Alzaia Naviglio Grande, 98
Milano

Zeitplan

  • lunedi chiuso
  • martedi chiuso
  • mercoledi chiuso
  • giovedi 23:30–05
  • venerdi 23:30–05
  • sabato 23:30–05
  • domenica chiuso

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Massi finalmente non litiga più con l’annonaria e con quelli che abitavano sopra la vecchia sede del Rocket in via Pezzotti. Con il trasferimento sui Navigli non ci sono più neanche i martedì Indierocketparty curati da Enrico De Candia, che hanno praticamente segnato una generazione, e l’altro grande classico del venerdì, Cabrio Pop con Barbarella (che è diventata il braccio destro di Massi per tutta l’organizzazione del locale). Oggi si inizia a ballare dal giovedì con Void, serata a ingresso gratuito a base di techno e oscurità, una garanzia per i giovani clubber che vogliono far festa anche in settimana, si procede di venerdì con Linoleum fucina di tutto quello che è il mondo dei nuovi talenti indie italiani e internazionali e si finisce con il sabato che mentre nella sede vecchia non aveva mai un’identità precisa ora invece ce l’ha grazie a Marvely The Perseverance e la sua serata Akeem Of Zamunda a base di trap, alternative hip hop, tropical bass, reggaeton e suoni UK house o più pop. Il passo è stato bello lungo ma le cose stanno funzionando. Il Rocket da clubbettino con le scritte „In questo locale è vietato ballare“ e ingresso quasi sempre gratuito o con consumazione obbligatoria è diventato un vero locale. Per molti nostalgici è stato un brutto colpo, per noi un altro posto dove venire a farci riconoscere e ballare. Con lo spostamento nella nuova sede non sono mancati anche lavori di abbellimento: l’ultimo (risalente a settembre 2017) è un sistema di barre led verticali che sembrano una pioggia di luci e ha stravolto il locale rendendolo molto bello e internazionale.

Un motivo in più per fermarsi al Rocket è anche la sua offerta bere. Il giovedì passate per provare la loro drink list di cocktail al sake, grazie alla collaborazione in atto con Enter Sake, il fermentato di riso di Richie Hawtin. Provate il Geisha con sake, laponi, anans, vodka e passion fruit, oppure un Tokyomule, versione jap del celebre cocktail. Ballare e bere bene è possibile.