La Giara

ZERO hier: Riscopre il piacere della buona tavola davanti a una bistecca di cavallo

Foto di Pastu

Kontakte

La Giara Viale Monza, 10
Milano

Zeitplan

  • lunedi 12–14:30 , 19–22
  • martedi 12–14:30 , c–h
  • mercoledi chiuso
  • giovedi 12–14:30 , 19–22
  • venerdi 12–14:30 , 19–22
  • sabato 12–14:30 , 19–22
  • domenica 12–14:30 , 19–22

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Preise

Geschrieben von Arrigo Razzini il 27 Mai 2015
Aggiornato il 28 Oktober 2015

Ristoranti come La Giara sono capaci di farti dimenticare in un attimo tutte le derive modaiole legate alla ristorazione e farti riscoprire il piacere di sederti a tavola. Merito della sua semplicità: niente fronzoli, all’entrata un bel bancone in legno e di fronte il camino con la brace; nella sala da pranzo, panche e tavoloni “comunitari” e bottiglie alle pareti. La cucina, di matrice pugliese, vanta un ottimo rapporto qualità/prezzo, soprattutto se si considerano materie prime e fornitori: come la Macelleria Peroni di piazza San Materno per le carni equine, la burrata di Andria, i biscotti con la pasta di mandorle di Modugno (Bari), l’olio pugliese. Il menu, come nelle trattorie di una volta, presenta alcuni piatti fissi – come orecchiette al sugo di carne, pasta e ceci e pasta fagioli, carni alla brace – e altri che cambiano a seconda del giorno della settimana: ogni venerdì purè di fave con cicoria, ogni giovedì e domenica orecchiette con cime di rapa e così via; più alcune proposte del giorno per coccolare i clienti abituali (soprattutto pesce). Uno spazio a parte meritano i dolci, preparati in casa: da provare il tiramisu (“savoiardi, no a Pavesini e altro!”) anche al San Marzano Borsci (fantastico!), la torta di pere e cioccolato e il salame di cioccolato.