Le accademie straniere di Roma si ritrovano per la mostra Spazi Aperti

Quattordici artisti per quindici giorni di esposizione, per la prima volta esclusivamente on line

Geschrieben von La Redazione il 30 Mai 2020
Aggiornato il 1 Juni 2020

Tra le tante cose di cui l’emergenza Covid ci priverà, una che farà particolarmente male alla vita romana sarà il non poter godere degli stupendi spazi delle accademie straniere, che nella bella stagione danno il meglio di sé con tante iniziative nei loro giardini e nei loro spazi aperti.

Una dei momenti che abbiamo imparato di più ad apprezzare è stato quello con Spazi Aperti, mostra collettiva che ogni anno l‘Accademia di Romania organizza, invitando a esporre nella propria sede i borsisti degli altri istituti. Una bella tradizione che quest’anno si è deciso comunque di portare avanti, ma trasferendo tutto in rete. Dal 1 giugno e fino al 15 dello stesso mese, quattordici artisti saranno chiamati ad esporre le proprie opere sul sito spaziaperti.academy.

Parallelamente alla mostra virtuale, i titolari della borsa di studio “Vasile Pârvan” dell’Accademia di Romania, Lucia Ghegu e Alexandra Oancea, esporranno nel parco dell’edificio una serie d’installazioni dedicate a questo evento. In questo modo, il pubblico dei passanti potrà avere facilmente accesso a vedere le opere d’arte senza la necessità di accedere all’interno del cortile

ARTISTI IN MOSTRA

Lucia Ghegu – Accademia di Romania
Alexandra Oancea – Accademia di Romania
Anais Wenger – Istituto Svizzero
Claudio Sotolongo – Real Academia de España en Roma
Famed – Villa Massimo
Jana Leo – Real Academia de España en Roma
Christian Losert – Villa Massimo
Bea Bonafini – British School at Rome, the BSR
Sarah Pupo – British School at Rome, the BSR
Sharon Kelly – British School at Rome, the BSR
Clementine Ortega – Real Academia de España en Roma
Yvon Chabrowski – Villa Massimo
Carla Berrocal – Real Academia de España en Roma