Rinviato il tour europeo di A$AP ROCKY, inclusa la data di Milano al Carroponte

Il rapper americano ancora in carcere in Svezia a causa di una rissa

Geschrieben von La Redazione il 1 Juli 2019
Aggiornato il 19 Juli 2019

Ci sarà da attendere (ancora) più del previsto per uno dei concerti clou dell’estate. La notizia che aspettavamo da qualche giorno alla fine è arrivata: coinvolto in una rissa a fine giugno a Stoccolma, A$AP Rocky resta ancora in carcere in Svezia e annulla – o quantomeno rinvia a data da destinarsi – tutto il tour europeo di luglio, inclusa l’attesa data unica italiana al Carroponte.

L’origine dell’increscioso stop dell’importante tour nel Vecchio Continente del rapper americano (che era previsto come headliner in numerosi festival estivi) si può notare in un video pubblicato da TMZ dove A$AP Rocky e alcuni suoi collaboratori sembrano aggredire uno sconosciuto per le strade di Stoccolma, in reazione a una schermaglia avvenuta precedentemente e degenerata in inseguimento e successiva rissa.

RADAR Concerti, organizzatore dell’evento, annuncia di essere al lavoro per recuperare la data italiana nelle prossime settimane: i biglietti già acquistati resteranno validi e verranno presto comunicati i dettagli e le modalità di eventuale rimborso, per chi ne facesse richiesta, la prossima settimana. Per info: info@radarconcerti.com

+++ ECCO COSA SCRIVEVAMO IN MERITO AL CONCERTO +++

Sul perché le star dell’hip hop non suonino mai in Italia ci si interroga ormai da anni ed è appurato che il tasso di rischio per i promoter sia troppo alto rispetto ai numeri necessari per coprire le fee. Così ci si vede costretti ad annullare a pochi mesi dalla data o si rinuncia in partenza all’impresa. La rassegna #MusicIsMyRadar è riuscita in questa „missione“ portando A$AP Rocky per la prima volta in Italia, e a Milano, per motivi diversi dalle fashion week. Ma non solo: i biglietti sono andati polverizzati in poche ore e lo show è stato spostato in una venue più capiente, il Carroponte, conquistando un ulteriore sold out.

Un’impresa simile poteva andare in porto solo con un artista come lui, in grado di creare in un decennio una credibilità davvero eclettica. Rakim Mayers è riuscito a racchiudere nella sua figura una sintesi tra East Coast e Dirty South, tra ricerca musicale da artisti „true“ controcorrente e star del mondo fashion. Cresciuto con i classici del rap e gli Outkast, ma anche con Massive Attack, Portishead, Radiohead e oscure avanguardie musicali, A$AP Rocky è la star generazionale più inter-generazionale dei nostri tempi.

Amico e testimonial dei brand giusti, artista visuale, modello, attore, videomaker, nei suoi lavori non ha mai ceduto il passo ai trend del momento, dal primo mixtape del 2011 „Live. Love. ASAP“ passando per „Long. Live. ASAP“ del 2013 e „At. Long. Last. ASAP“ del 2015 fino „Testing“, del 2018. Tutti a loro modo imperscrutabili, astratti, ma in grado di consegnare sempre alla storia delle hit immortali come „Goldie“, „Peso“, „Fu**in‘ Problems“ (feat. Kendrick Lamar e Drake) o la più recente „Praise The Lord“ (feat. Skepta). Perché in fondo contano anche le canzoni. In apertura c’è Octavian, astro nascente della scena rap britannica. Imperdibile dettaglio di una notte imperdibile.