Pastella

ZERO here: mangia supplì all'amatriciana e crema fritta.

Contacts

Pastella Viale Gottardo , 39
Roma

Time

  • lunedi 12–02
  • martedi 12–02
  • mercoledi 12–02
  • giovedi 12–02
  • venerdi 12–02
  • sabato 12–02
  • domenica 12–02

Please always check the reliability of the information provided.

Prices

Written by Arrigo Razzini il 27 May 2015
Aggiornato il 22 June 2015

Qualsiasi lavoro e mestiere si faccia nella vita, a un certo punto della giornata ci si siede a tavola su espressa richiesta del proprio stomaco. Alle volte i palati più sensibili e fomentati fanno prevalere le proprie ragioni e riescono a scavalcare le altre abilità acquisite da un individuo che, senza quasi accorgersene, si trova schiavo dei fornelli. È, più o meno, la storia di Martino, Matteo e Fabio, che sono passati da un’agenzia di comunicazione (YOYO) a un piccolo locale dove friggere qualsiasi cosa sia a tiro di pastella: "Dall’alta cucina – si direbbe gourmet – rubiamo la qualità e la cura. Dalla tradizione la semplicità e la golosità. Monte Sacro è il quartiere dove siamo nati e cresciuti, non potevamo che scegliere Città Giardino". Il locale è piccolo, un ambiente unico con un banco-vetrina per il take away e qualche tavolo per una dozzina di coperti. L’ispirazione culinaria attinge da diverse tradizioni: supplì – da provare quello all’amatriciana -, polenta, montanare, polpette di bollito – buone pure queste -, costolette d’abbacchio, fino alla crema fritta come dessert. Imprescindibile una bevanda gassata per affrontare più portate: birra artigianale o champagne, altra chicca del locale.