Riapre lo skate park di Ostia

A sette anni dall'incendio che distrusse il vecchio The Spot, tornano le tavole sul litorale di Roma

Written by La Redazione il 12 May 2021

Una storia complessa, di quelle che solo Roma con i suoi intrecci (secolari) riesce a generare. The Spot era uno degli skate park più grandi d’Europa, si trovava a Ostia e funzionava da ritrovo per amanti dello skate e non, del posto come dell’urbe. Nel 2013 l’area fu sottoposta a sequestro e venne fuori che i terreni erano stati acquistati dal Vicariato per realizzarci degli edifici di culto o comunque con destinazione ecclesiastica. Durante il periodo di sequestro ci fu un’incendio che mise definitivamente ko la struttura, dopodiché la controversia si risolse seguendo il classico schema narrativo romano romano: abbandono, incuria, silenzio.

Dopo sette anni è stato finalmente portato a termine dal Comune un lungo percorso che ha visto nascere lo skate park di Ostia letteralmente ex novo, spostato di qualche metro rispetto alla collocazione precedente (ora si trova nell’area compresa tra via della Martinica e via Nostra Signora di Bonaria). La struttura è stata assegnata tramite bando pubblico all’Associazione OASI VERDE di William Zanchelli, gestore illo tempore proprio di The Spot. Due le aree principali: “Superpark”, di 847 mq, che potrà ospitare gare ed eventi nazionali e internazionali, e “Street” di 617 mq, cui si aggiungono aree relax e servizi ed altre aree ancora a disposizione della comunità.