gio 07.06 2018

Hospital Productions x Codalunga

Quando

giovedì 07 giugno 2018
H 21:00 - 22:30

Quanto

free

Quanto la Hospital Productions, label fondata da Dominick Fernow – aka Prurient e seimila altri alias, tra i quali Vatican Shadow o Rainforest Spiritual Enslavement – abbia significato per il panorama noise (e derivati) mondiale è quasi irrilevante notarlo. Oltre 20 anni sono passati dalla sua fondazione in quel di New York e, nonostante una certa vena punk sia andata forse via via affievolendosi, il lascito è e rimarrà sinceramente enorme. Un’etichetta fatta e cucita addosso proprio attorno al fondatore, che rimane il principale artefice delle uscite, anche se non si contano le cassettine e i vinili in edizione ultralimitata di gente come Hair Police, Burning Star Core, Wolf Eyes, Aaron Dilloway, John Wiese, Kevin Drumm o Carlo Giffoni, giusto per fare qualche nome. I contorni sono quindi quelli di una label di culto, che l’anno scorso ha portato in giro uno showcase per festeggiare il compleanno. Quello che a livello mondiale Hospital Productions ha rappresentato, ha come contraltare in Italia il Codalunga. E cioè: un minuscolo spazio nel cuore di Vittorio Veneto, che negli anni si è imposto come catalizzatore di esperienze legate alla musica dal vivo (lo splendido festival Three Days Of Struggle), ai dj set, a mostre ed expo. Un vero e proprio punto di riferimento per una certa nicchia, che ha trovato nell’emergere di Codalunga (luogo “diretto” da Nico Vascellari) un approdo, nonché vera e propria cassa di risonanza. Il legame tra le due entità è profondissimo, basti citare le innumerevoli volte che Codalunga e Hospital hanno collaborato, per dischi, fanzine, tour, mostre. Legame che, in occasione dell’opening della mostra di Nico Vascellari al Maxxi, si consolida e, dopo l’esperienza alla Casa delle Armi, torna a Roma (l’entrata la trovate in via Masaccio, 5) con la registrazione dal vivo di una performance sonora collettiva, che verrà poi filodiffusa ad alto volume durante tutta la durata della mostra “Revenge“. I protagonisti del live saranno Old Tower, Ames Sanglantes, Becka Diamond, oltre che lo stesso Prurient. Ok, è giugno e fa caldo, ma per una sera: no ai tormentoni estivi. Solo rumore ovunque.

Scritto da Kyösti Vainio