sab 22.05 2021 – dom 23.05 2021

Wish You Were Here

Dove

Ragusa Off
Piazza Ragusa 68, 00182 Roma

Quando

sabato 22 maggio 2021 – domenica 23 maggio 2021

Quanto

free

Contatti

Sito web

20x6.5 Ticket Mockup

This Is Not A Love Song ne ha pensata un’altra delle sue, stavolta anche a fin bene, con un progetto di crowdfunding pensato per dare supporto a dieci music club italiani dislocati su tutto il territorio nazionale. Wish You Were Here è dedicato ai concerti della vita, quelli indimenticabili a cui si è stati e quelli leggendari per cui si sarebbe dato anche un braccio pur di essere presenti. Trentadue live per altrettanti disegnatori che per ogni evento hanno immaginato manifesto, con tanto di scaletta, e biglietto, con la testimonianza scritta di chi a quel concerto c’è stato davvero: i Pink Floyd a Venezia nel 1989, i Queen a Wembley nel 1986, i Nirvana al Bloom di Mezzago nel 1981, i Cure a Parigi nel 1992, i Beatles e il loro ultimo concerto sul tetto a Londra nel 1969, il concerto dei CCCP sospeso per rissa alla festa dell’Unità a Firenze nel 1986, Jimi Hendrix a Roma nel 1968, i Clash a Bologna nel 1980 e così via.

A partire dal 24 maggio e fino al 30 giugno 2021 i biglietti-manifesti saranno acquistabili tramite crowdfunding, con tanto di premi (vhs, shopper bag, sacca, t-shirt) previsti in base ai vari step delle donazioni e in base alla quantità di biglietti-manifesti che si desidera acquistare. Parte del ricavato, infatti, sarà devoluto in beneficenza a dieci live club dislocati nel territorio nazionale: Hiroshima Mon Amour (Torino), Locomotiv Club (Bologna), Monk (Roma), The Cage (Livorno), Fanfulla (Roma), Vidia (Cesena), Demodé (Bari), Bronson/Hana-Bi (Ravenna), Trenta Formiche (Roma), Candelai (Palermo).

All’interno di ogni ordine che arriverà tramite donazioni superiori a 50 euro sarà allegato un free drink da consumarsi in uno di questi dieci e l’Home Festival ha addirittura deciso di allegare una “birra sospesa” (valida per l’edizione 2022 del festival) a ogni ordine (senza alcuna soglia di donazione minima) che arriverà tramite crowdfunding.

I primi ventidue biglietti-manifesti saranno in mostra in anteprima questo weekend all’interno del Vintage Market, dove troverete anche lo stand di TINALS.

Scritto da La Redazione