mar 22.06 2021

Gabriele Mitelli European Galactic Orchestra

Dove

La Casa del Jazz
Viale di Porta Ardeatina 55, 00154 Roma

Quando

martedì 22 giugno 2021
H 21:00

Quanto

€ 15

Contatti

Sito web

Sì, abbiamo un’orchestra, ma non aspettatevi di vederla condurre da un direttore con tanto di bacchetta e frac. Sì, abbiamo un’orchestra jazz, ma non aspettatevi una big band in stile inizio secolo scorso che accompagna la vostra serata a ritmo di swing. Le cose sono ormai mutate da decenni e spesso alla pura esecuzione della scrittura si preferisce la composizione in tempo reale, l’arrangiamento basato su segni, l’improvvisazione. Pensiamo alla Nublu Orchestra e alle Conductions di Butch Morris o, prima ancora, all’Art Ensemble of Chicago, al Chicago Tentet di Peter Brötzmann, all’olandese I.C.P. Orchestra fondata da Willem Breuker, Misha Mengelberg e Han Bennink, con cui negli anni hanno collaborato un po’ tutti, persino gli Ex, con la loro attitudine prettamente punk. E il rock è ancora più presente nelle “orchestre” più recenti, basti pensare a formazioni scandinave quali la Fire! Orchestra guidata da Mats Gustafsson o alla Large Unit di Paal Nilssen-Love.

L’incontro di stasera con l’ego di Gabriele Mitelli non è quindi un’esaltazione dell’io del trombettista bresciano (chiamiamolo così per comodità, anche se il suo vero strumento è la cornetta), ma l’espansione di altri suoi progetti fino alla forma più estesa, la European Galactic Orchestra. Noto in ambito internazionale soprattutto per il duo Star Splitter con Rob Mazurek e per l’European Quartet, sempre a suo nome, con Alexander Hawkins, John Edwards e Mark Sanders, Mitelli chiude questa sera con il suo ensemble nel parco della Casa del Jazz un breve tour che lo ha visto passare per il NovaraJazz Festival, Mantova ed il Ground Music di Brescia.

La formazione è di quelle che non possono di certo passare inosservate: dodici elementi che giungono da cinque diversi paesi europei per affrontare un viaggio intergalattico alla scoperta di nuovi mondi. Aleggerà lo spirito di Sun Ra? Questo lo scopriremo a breve, ma vedere insieme sullo stesso palco gli inglesi John Edwards e Alexander Hawkins, già protagonista nella sala interna di un emozionante concerto con Marco Colonna, lo svedese Per-Åke Holmlander, con la sua tuba al servizio di Chicago Tentet, Fire! Orchestra, Large Unit e infiniti altri progetti, l’olandese Tobias Delius, sassofono della I.C.P. Orchestra, i nostri Luca Tilli e Sebi Tramontana, rispettivamente violoncello e trombone, da tempo compagni di avventure in un collaudatissimo duo ammirato anche nel mai troppo rimpianto Dal Verme, Nino Locatelli, Cristiano Calcagnile e i francesi Pierre Borel, Christelle Sery e Christophe Rocher sarà in ogni caso un’esperienza da non perdere.

FORMAZIONE:

GABRIELE MITELLI – cornetta, elettronica
TOBIAS DELIUS – sax tenore
PIERRE BORELL – sax contralto
GIANCARLO NINO LOCATELLI – clarinetti
CHRISTOPHE ROCHER – clarinetti
SEBI TRAMONTANA – trombone
PER-ÅKE HOLMLANDER – tuba
ALEXANDER HAWKINS – pianoforte
CHRISTELLE SERY – chitarra
LUCA TILLI – violoncello
JOHN EDWARDS – contrabbasso
CRISTIANO CALCAGNILE – batteria

Scritto da Carlo Cimmino