sab 18.09 2021 – sab 30.10 2021

Jan Kaláb e Kathryn MacNaughton: Smooth to the Rhythm

Dove

MAGMA gallery
Via Santo Stefano 164, Bologna

Quando

sabato 18 settembre 2021 – sabato 30 ottobre 2021

Quanto

free

Smooth to the Rhythm è duo-show di Jan Kaláb e Kathryn MacNaughton. Per la prima volta i due artisti dialogano tramite i loro stili, complementari e differenti, all’interno degli spazi della galleria.
Le vibrazioni pittoriche evidenti nelle sfumature silenziose e nelle forme, dilatate o compresse, dei dipinti stessi di Jan Kaláb, maestro dell’Astrattismo Pop, incontrano le splendide composizioni astratte di Kathryn MacNaughton, giovane talento canadese, in cui il ritmo compositivo serrato, energico, le trasforma in vere e proprie sinfonie su tela.
Tutte le opere sono state create dagli artisti appositamente per la mostra, come d’abitudine.
Kaláb, oltre a forme perfette come il piccolo ovale “Mini Cadmium Horizon”, presenta affascinanti bassorilievi come, tra gli altri, lo splendido “Melted Dusk”, per passare poi alle sue ricercate composizioni in più pezzi, come le più classiche “Cadmium Ameba” e la bella “Purple Meduza”, in cui strani organismi dai colori accesi, creati dall’artista, sembrano muoversi lentamente sulla parete, sfidando la forza di gravità, cercando forse di congiungersi gli uni agli altri. Si arriva così poi alle composizioni stilisticamente più recenti, veri e propri mosaici optical gioiosi e potenti al tempo stesso, come le due magnifiche tele “Cadmium Puddle” e “Petrol Bubble”.
Kathryn MacNaughton, ospite per la seconda volta nei nostri spazi, presenta delle opere completamente diverse rispetto alle precedenti. Le lunghe campiture, dipinte con gesti morbidi, vengono ora compresse in una costruzione più dettagliata, più incisiva, come nella vibrante “Fond Illusion” o in “She’s All Smiles”.
Nella splendida “Interlaced Threats” poi, l’intreccio delle linee compositive e l’alternanza dei vari piani cromatici raggiungono un inedito ed affascinante equilibrio. In “Shuttered Hues” e “Descent”, invece, le tinte dello sfondo caratterizzano le opere: il vivace rosso della prima e il giallo saturo della seconda sono scanditi dal ritmo pittorico e gestuale così riconoscibili dell’artista.

Scritto da L.R.