L'Artista

Zero qui: mangia pasta fatta in casa.

Contatti

L'Artista Via delle Robinie, 45/a
Roma

Orari

  • lunedi 20–23
  • martedi 13–15 , 20–23
  • mercoledi 13–15 , 20–23
  • giovedi 13–15 , 20–23
  • venerdi 13–15 , 20–23
  • sabato 13–15 , 20–23
  • domenica 13–15

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Arrigo Razzini il 27 maggio 2015
Aggiornato il 20 giugno 2015

Due cuochi, due soci, un quartiere natale su cui scommettere, Centocelle, la proposta dell’uno all’altro. Questa la trama iniziale de L’Artista: Dario e Francesco i due registi, Chiara l’aiuto. E non è un caso che si utilizzi il linguaggio cinematografico visto che i tre stanno pubblicando una piccola serie web sulla vita da ristorante – la trovate su YouTube o sulla loro pagina Facebook. Passando al cibo, la cucina è di tradizione e di territorio con alcune rivisitazioni: il venerdì è la giornata del pesce – cucinato molto bene -, il resto dei giorni ci si orienta più sulla carne tra tartare al coltello con olio di liquirizia con riccioli di sfoglia, tonnarelli al coniglio, pasta ripiena di cacciagione, primi della tradizione romana, orecchie d’elefante, costate, millefoglie di vitella con verdure e così via. Tutto fatto a mano e tutto espresso, tant’è che vi può anche capitare un tavolo con vista cucina da cui osservare i due armeggiare con coltellacci e quarti di bue. Nota di merito, oltre che per i piatti tutti e per l’ambiente familiare, anche per pane e rosso della casa.