Proloco Dol

Zero qui: mangia i migliori salumi e formaggi del Lazio, da soli o su un pizza.

Contatti

Proloco Dol Via Domenico Panaroli, 35
Roma

Orari

  • lunedi 08:30–00
  • martedi 08:30–00
  • mercoledi 08:30–00
  • giovedi 08:30–00
  • venerdi 08:30–00
  • sabato 08:30–00
  • domenica chiuso

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Arrigo Razzini il 27 maggio 2015
Aggiornato il 19 giugno 2015

Dol vuol dire "Di origine laziale" e vuol dire anche Vincenzo Mancino, deus ex macchina senza la cui passione, gusto e caparbietà non esisterebbe quanto stiamo per raccontare. La storia di Dol inizia nel 2006 con una gastronomia di soli prodotti ed eccellenze regionali. A Centocelle, lontano dal centro e dalle altre gastronomie storiche, anche se questo per Vincenzo non ha rappresentato mai un limite: "Il centro è troppo confusionale per l’attenzione che richiedono le cose buone". Dopo sette anni in cui è diventato un riferimento assoluto, Dol si è spostato di qualche civico, aggiungendo una cucina per il pranzo e la cena: "Pro Loco è la continuazione naturale di Dol, sentivamo il bisogno di comunicare le potenzialità dei nostri prodotti e di raccontare la storia delle vite che ci sono dietro". Dunque spazio a taglieri di salumi e formaggi alla "Fidateve de noi", alla pizza supervisionata da Bonci – tra i gusti, ad esempio, pomodori secchi, guanciale e ricotta o blu di bufala con cachi e passito – verdure cotte e carne – se lo trovate, prendete lo stinco di maiale, sapendo che fa da piatto unico. Da bere, birre artigianali, vini e anche digestivi sempre rigorosamente scelti tra Montalto e Formia.