Enoteca Naturale: vini veri e inclusione sociale

All'interno di Casa EMERGENCY un progetto che lega produttori responsabili e rispetto per i diritti umani: bere vino è giusto perché ci ricorda che oltre ad aprire le bottiglie dobbiamo aprire le frontiere

Scritto da Martina Di Iorio il 21 febbraio 2019
Aggiornato il 12 marzo 2019

In uno dei luoghi più belli di Milano, dove un tempo sorgeva una scuola, c’è da poco Casa EMERGENCY, uno spazio di diritti e cultura aperto alla città. La nuova sede dell’organizzazione fondata da Gino Strada e dalla moglie Teresa si affaccia su un giardino che guarda il profilo della Basilica di Sant’Eustorgio, riparato dal chiasso di Ticinese e comunque immerso nel cuore di Milano. Da novembre Casa EMERGENCY ospita un nuovo progetto, che unisce insieme vini naturali e inclusione sociale. Si chiama Enoteca Naturale, il nome non lascia spazio a nessun dubbio, e nasce su iniziativa dei proprietari di Vinello (in Gambara). Uno spazio lineare, rilassato e rilassante, dove assaggiare vini e prodotti veri perché provenienti da produzioni rispettose della terra, etiche e sostenibili.

Il motivo principale per cui però questo posto merita più di un passaggio è l’iniziativa attivata con il Comune di Milano che permette a rifugiati politici e richiedenti asilo di poter essere inseriti al lavoro. Qui, a cicli di tre mesi, due ragazzi migranti troveranno spazio lavorando, imparando un mestiere nell’ottica di inserimento. Non solo 250 etichette da tutte le regioni italiane e prodotti tipici come la porchetta di Ariccia, il pecorino sardo, la mortadella bolognese, ma una società benefit che sostiene EMERGENCY con una quota del fatturato e promuove la vera solidarietà attivamente.

L’atto costitutivo di Enoteca Naturale si basa proprio su questo e si lega dunque con i valori di EMERGENCY a 360°: solo produttori rispettosi della terra; promozione di eventi con l’obiettivo di creare spunti per diffondere una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani; inclusione sociale di migranti al lavoro. Il loro motto, che campeggia a lettere cubitali sul muro, è: “Bere Vino è Giusto”. Bere vino non solo è giusto, ma fa anche del bene, e ricorda a tutti in un periodo di svasticismo cronico come mettere ancora al centro del discorso il rispetto verso gli altri.

Enoteca Naturale
Via Santa Croce 19, Milano
Tel. 02 82770589
Orari: dal lunedì al sabato 17.30 – 23.00 chiuso la domenica

Contenuto pubblicato su ZeroMilano - 2019-03-16