I 10 club in cui Zero ha ballato di più e meglio nel 2015

I CLUB DI RIFERIMENTO DEGLI ULTIMI 12 MESI A TORINO, MILANO, BOLOGNA, FIRENZE, ROMA E NAPOLI

Scritto da La Redazione il 27 dicembre 2015
Aggiornato il 7 luglio 2016

Ecco i 10 “loud places” che in questo 2015 ci hanno fatto ballare come manco ci avesse punto una tarantola.

A Torino ad avere una programmazione di musica elettronica come ci piace a noi è rimasto il Bunker.

A Milano ci lasciamo alle spalle il 2014, puntiamo tutto sul 2015 e sul 2016 e ci sentiamo di spingere le nuove situazioni di Le Cannibale Club e di NUL al Plastic e le loro programmazioni.

A Bologna quando si tratta di ospitare grandi dj la location prediletta è sempre il Link mentre per delle cose un po’ più di elettronica di nicchia c’è l’Ex forno del Pane aka il “bar del museo”

A Firenze resiste il Tenax con i big dj superstar ogni sabato sera, mentre il Club21 con l’appuntamento settimanale del giovedì di Tropical Animals è il club che ospita guest dj che saranno le superstar del futuro. Menzione a parte meritano i ragazzi di Lattex+ per la loro eccellente programmazione bisettimanle (o quasi) che però ahimè si trovano a cambiare location per ogni evento.

Quello più volte eletto miglior club d’Italia da riviste internazionali è a Roma ed è il Goa, e anche secondo noi resta uno dei locali di riferimento per gli intenditori del Belpaese. Lo Stadlin con la sua situazione intima, una programmazione musicale più ricercata rispetto al Goa e i cocktail buoni è la miglior sorpresa in fatto nella nightlife del 2015.

Chiudiamo con Napoli e il Duel Beat club in cui è raro non trovare un bravo dj in consolle