Luca Lo Pinto è il nuovo direttore artistico del Macro

Oggi l'annuncio ufficiale dell’Azienda Speciale Palaexpo: si parte da gennaio 2020

Foto di Kristina Kulakova

Scritto da La Redazione il 11 ottobre 2019

Dopo l’esperienza del museo partecipato e diffuso promossa per due anni da Giorgio De Finis – interessante, ma con diverse falle di cui abbiamo già parlato diversi mesi addietro – il Museo di Via Nizza cambia di nuovo direzione artistica e, dopo voci che si erano rincorse in mattinata, ha comunicato ufficialmente il nuovo vincitore per il biennio 2020-2022: Luca Lo Pinto.

Tra i fondatori di NERO, nel 2014 è stato nominato curatore della Kunsthalle di Vienna, dove ha presentato le personali di le personali di Camille Henrot, Pierre Bismuth, Nathalie du Pasquier, Babette Mangolte, Charlemagne Palestine, Olaf Nicolai, oltre a diverse collettive. Un ritorno a Roma, che accoglie un altro bel segnale dopo la nomina di Francesca Corona come consulente artistica del Teatro India. Buon lavoro: c’è da conquistare una città che ha bisogno di rimettere la testa tra le nuvole.