20 anni di Vodafone / Voce

Vent’anni fa, Vodafone è entrata nella vita degli italiani per aiutarli a comunicare. Per il compleanno ha deciso di raccontare alcuni dei momenti più importanti di questa storia, che Zero ha trasformato in una guida agli eventi e ai locali di Milano.

Scritto da Nicolò Zuliani il 24 novembre 2015
Aggiornato il 26 novembre 2015

La nascita di Omnitel parte da un sussurro, diventa un passaparola, poi un vanto tra gli amici più tecnologici: per la prima volta, gli italiani possono scegliere un operatore telefonico mobile alternativo. Qualcosa di nuovo, in grado di farli comunicare e trasmettere le loro storie, le loro voci, la loro personalità. Si chiama Omnitel.

La Scala
Il Teatro alla Scala è stato negli anni il simbolo dell’arte, della poesia, della musica. Visitarlo significa intraprendere un cammino nel passato e nella tradizione che ancora oggi resiste. Dal lontano 1812, con l’arrivo di Rossini, La Scala è diventata la mecca del melodramma italiano, dove sono state rappresentate tutte le opere immortali che hanno emozionato il resto del mondo. Da fuori non promette niente, poi entri e ti ritrovi in un mondo magico. Si adombra il palco, si alza il sipario. Si sprofonda nelle poltroncine di velluto rosso o nell’oscurità del proprio palchetto e ci si dimentica delle mille luci viste fino all’istante prima. Il Piermarini a suo tempo, e la direzione artistica oggi, ci hanno visto bene. Se il Teatro alla Scala è il secondo marchio italiano più conosciuto sul Pianeta, v’è più di un buon motivo. Rimane un esempio di eccellenza italiania, anche nei suoi capricci. Ma si sa, l’arte è donna ed è bellissima.
teatroallascala.org

Officine Meccaniche
Uno degli studi di registrazione che hanno fatto la storia della musica italiana. Ti ricordi quella festa in cui stavi facendo progressi con quella ragazza, poi qualche genio ha messo su De André e lei s’è depressa? Ecco, quella canzone probabilmente è stata registrata qui. Diventato uno degli studi più importanti d’Italia, ha saputo aggiornarsi ed è all’avanguardia pur tenendo sempre un piede nel suono vintage, in modo da soddisfare tutti gli hipster appassionati del suono valvolare ascoltato in MP3.
officinemeccaniche.biz

La Loggia dei Mercanti
Tra il Duomo e piazza Cordusio c’è una piazza particolare per gli appassionati di acustica. Qualsiasi cosa si sussurri tra le due colonne di un lato della piazza viene perfettamente udita dalla parte opposta. Si dice che nel Medioevo lo usassero mercanti e spie per comunicare segreti senza farsi scoprire. In effetti vedere una persona che parla da sola contro due colonne ti può far internare in manicomio, ma nessuno penserà mai tu sia una spia. Geniali cospiratori. Chissà perché il Medioevo è ricordato così male.