Torna il Treviso Comic Book Festival

Tre giorni di inaugurazioni, nove mostre: è l'atteso ritorno del più colorato evento dell'intera stagione

Scritto da Redazione Venezia il 24 settembre 2021

Foto di Jessica Orlando

Il Treviso Comic Book Festival, evento internazionale dedicato alla “nona arte”, quella dell’illustrazione e del fumetto, dal 24 al 26 settembre, torna ad animare il centro storico di Treviso con un ampio programma di esposizioni, incontri, conferenze, workshop (che trovate qui). Oltre agli eventi online sono in programma 9 mostre in presenza nei palazzi e nelle sedi espositive dell’urbs picta bagnata dal Sile.

Si va dal “Primitivo del futuro” di Davide Toffolo, l’allegro ragazzo morto che ha saputo creare in trent’anni di carriera un imprescindibile trait d’unione tra musica e fumetto, e si arriva “Rhythmic space” dell’illustratore veneziano Lucio Schiavon; dalle due collettive femminili Underground e Overground – che sotto il titolo di “Le Ragazzine hanno preso il controllo” porteranno a città una visione del futuro del fumetto italiano in chiave punk e pop – a “Gigante Osvaldo” dell’illustratrice trevigiana Eleonora Simeoni. Tornano a Treviso anche gli autori stranieri con “Breakdown Press è diventata grande” un’esposizione dedicata all’artista visuale inglese Joe Kessler, vincitore nel 2020 del premio rivelazione ad Angouleme, e l’illustratore parigino, londinese di adozione, Antoine Cossé.

Illustrazione di Joe Kessler

A rendere speciale da sempre il Tcbf, che compie proprio quest’anno il suo 18esimo anno di vita, è anche lo stretto rapporto con i locali della città: il Dump in galleria Bailo ospiterà a suon di hip hop la mostra “Notorius B.I.G. Sky’s the limit” del trevigiano Paolo Gallina, la pizzeria Piola di via Carlo Alberto sarà lo scenario sulle note del sound punk rock dialettale della collettiva “Rumatera: imbrecanati nello spaziotempo” sull’omonima band veneziana. Sempre alla Piola un tuffo anche nel mondo della realtà aumentata: lungo i portici del plateatico, le opere di 5 artisti, illustratori e motion designer si animeranno fuori dai consueti confini sensoriali grazie all’App del partner Bepart, scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone.

Anche quest’anno, purtroppo, a causa di un quadro sanitario ancora incerto, la mostra mercato è rinviata al prossimo anno: “Se nel 2020, nonostante l’emergenza sanitaria, abbiamo mantenuto fermi i punti saldi del Tcbf con una programmazione prevalentemente online” affermano gli organizzatori del Treviso Comic Book Festival “la XVIII edizione del Festival segna la ripartenza con un calendario di eventi ampliato che vede il ritorno dei grandi big internazionali in città e ben nove mostre in presenza nei palazzi, nelle strade e nelle piazze del centro storico. Un impegno che continua per la città e per la promozione dell’arte del fumetto e dell’illustrazione in vista di un 2022 a completo regime”. Le mostre in programma sono visitabili fino al 10 ottobre.

PER INFORMAZIONI
www.trevisocomicbookfestival.it