Torna Manifesto: ecco la line up dell’edizione 2019

A marzo le frequenze elettroniche di Roma tornano a viaggiare a livelli altissimi. Vi sveliamo gli headliner dell'edizione 2019 di Manifesto.

Scritto da La Redazione il 28 gennaio 2019
Aggiornato il 11 febbraio 2019

Il Monk da qualche hanno ci sta viziando con due bei festival che stanno crescendo a ogni edizione per numero di partecipanti e qualità dell’offerta: lo Psych Fest (in autunno) e Manifesto (in primavera), il primo dedicato a suoni sviaggiosi di qualsiasi tipo, il secondo a quelli elettronici.

L’appuntamento con Manifesto in questo 2019 sarà dal 21 al 23 marzo: due giorni pieni al Monk più una preview con line up e location ancora da annunciare. Nel frattempo possiamo rivelarvi i nomi dei due headliner: il tandem composto da William Basisnki e Lawrence English – che presenteranno “Selva Oscura”, un bellissimo album scritto a quattro mani, pubblicato lo scorso anno dall’etichetta newyorchese Temporary Residence Limited – e King James Holden, che porterà per la prima volta a Roma il suo live assieme all’ensemble The Animal Spirits.

Dopo gli headliner, ecco gli altri nomi che daranno corpo e sostanza al festival: Jolly Mare, che suonerà per la prima volta dal vivo l’ultimo album “Logica Natura”; Capibara, anche lui con la prima romana del suo nuovo show a/v; El Buho, con i suoi ritmi cumbieri, anche lui in versione live; coucou chloe, producer vicina a Rihanna e fissa su NTS; Indian Wells; Mana, già Vaghe Stelle e con un uscita su Hyperdub; K-Conjog e G-Amp.

In attesa di una nuova ondata di nomi, qui trovate il link per gli abbonamenti full pass.