Maurizio Tentella

"Dopo tutto nella vita la cosa che facciamo più volte al giorno dopo respirare è mangiare"

Scritto da Martina Di Iorio il 27 settembre 2017
Aggiornato il 20 ottobre 2017

Foto di ZenoCosini

Luogo di nascita

Civitanova Marche

Luogo di residenza

Milano

Attività

Artista

Maurizio Tentella, per il mondo social TNT, è un performer gourmet che viene dalle Marche, a sua detta l’ombelico del mondo. Cresce a ciauscolo e vincisgrassi, quando poi si trasferisce a Milano lavorando nell’algido mondo della moda da cui però non si fa imbrigliare mantenendo il suo spirito verace. Maurizio Tentella parla di cibo nella maniera in cui se ne dovrebbe sempre parlare: mangiando. Senza filtri, poche smancerie e leziosità da blogger, solo il cibo come mamma l’ha fatto. I suoi video fanno migliaia di visualizzazioni (guardateli qui sotto) e il suo motto Life is Live è già religione.

Chi sei? Da dove vieni?
Ciao sono TNT, al secolo Maurizio Tentella e vengo da Civitanova Marche, l’ombelico del mondo.

Molti si chiedono: cosa fa Tentella nella vita?
Eh bella domanda! Mia nonna sono anni che me lo chiede…e non so ancora cosa risponderle.

La merenda è sacra
La merenda è sacra

Dalle Marche a Milano ora a Los Angeles,spiegaci il tuo percorso?
Una storia un po’ lunga da raccontare vi annoierei se scrivessi tutto. Le Marche casa mia, quella regione che conoscono in pochi: bello andarci in vacanza, sappiamo fare le scarpe io ho iniziato da lì; Milano la mia nuova casa, è stata l’università che non ho mai fatto. Se dovessi descrivere Milano direi che è un po’ come quelle cose che non ti piacciono quando sei piccolo, come il caffè, il vino o la cioccolata fondente, poi cresci e sono le cose di cui non puoi fare a meno. Los Angeles, dove sono per un periodo, è la curiosità di vivere e conoscere un posto nuovo. Poi qui il clima non è proprio male.

Refresh your style. Come è avvenuto il passaggio dalla moda al food?
Ho iniziato postando le foto di quello che di “bello” mi capitava di mangiare, dato che sono spesso in giro. Fin da subito ho ricevuto attenzione, c’è ne è sempre di più riguardo il “food”, anzi meglio dire il cibo dai, quello buono non passa mai di moda! Comunque continuo a fare entrambe le cose, non mangio e basta.

tentella

Perché hai scelto il food come modello comunicativo?
Non sono stato io a sceglierlo come modello comunicativo, è lui che ha scelto me quando ero piccolo.

Ormai sei una star dei social, qual è il segreto del tuo successo?
Ma quale star dei social! La verità è che mi piacciono le tagliatelle e i cappelletti in brodo e gli faccio due foto, o meglio quelle di solito le fa Giulia Fornari (la sua fidanzata, ndr), io di solito mangio… ho una certa credibilità in questo!

Parliamo dei tuoi video. Qual è il progetto che c’è dietro? Ce ne saranno altri?
Avevamo bisogno di una mia prova video per un progetto. Abbiamo sviluppato il primo per gioco durante un pranzo “estivo” con VRIJ uno studio di miei cari amici, poi guardandolo con gli amici di NSS abbiamo riso così tanto da decidere di strutturare una mini serie per il Magazine di cui uscirà l’ultimo episodio martedì 3 ottobre. Stiamo lavorando per sviluppare nuove situazioni.

Cosa conta di più nella vita?

Il tuo motto è life is live. Una filosofia di vita?
È stata una cosa spontanea, mentre giravamo il primo video ho chiesto se fossimo live. Mentre mangiavo un piatto di tagliatelle agli scampi rossi l’unica cosa che mi è venuta da dire è stata life…da lì life is live! Dopo tutto nella vita la cosa che facciamo più volte al giorno dopo respirare è mangiare.

Cos’è un performer gourmet? E cosa pensi dei food blogger?
Non so esattamente cosa sia un performer gourmet ma mi piaceva come suonava. Un performer gourmet “mangia quello che gli piace e lo seleziona per voi”. L’ho pensato dopo che un mio caro amico (Alberto Panocchi) mi aveva additato (simpaticamente) come “lo food blogger”. Non mi piacciono le etichette in generale e credo che i blog abbiano fatto il loro tempo.

Momento sacro della giornata?

Qual è la tua dieta perfetta? E il tuo piatto preferito?
La mia dieta perfetta: prosciutto crudo, ciauscolo e Parmigiano Reggiano, faccio fatica a vivere senza. Il mio piatto preferito? Vincisgrassi, cappelletti in brodo, tagliatelle al ragù, gramigna con la salsiccia, gateau di patate e come dimenticare la salama da sugo, gli scampetti crudi o gli spaghetti ai ricci? La lotta è durissima.

Dicci la verita quanti kg hai preso?
Mmm…secondo te ho una bilancia?

Quando sei a Milano dove vai a mangiare e bere? I tuoi posti preferiti?
Anche qui la lista è lunga: La Latteria (semplicemente delizioso), Al Matarel (best milanese), Trattoria Masuelli (che qualità), Trattoria del pescatore (la catalana DA SOGNO), Langosteria (niente da aggiungere), Il Giardinetto (le caramelle al burro), Bbq (galletto al mattone TOTALE), Le specialità (partita e che pizza), Da Mauro il Bolognese (gramigna con la salsiccia che AMICI BORDELLO), Lon Fon e Mandarin2 (cinesi preferiti), Osaka (sushi).
Milano da bere? Deus, Ugo, Mag, Elita, Rita, Nottingham Forest, Bar Basso.

Il tuo cibo da strada preferito?

Dacci qualche anticipazione sul futuro: cosa ci dobbiamo aspettare?
Stiamo lavorando ad un TNT LIVE!