Caffè in giardino

Zero qui: Si sdraia sull'erba a guardar le stelle

Contatti

Caffè in giardino Viale Alemagna, 6
Milano

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 12–00
  • mercoledi 12–00
  • giovedi 12–00
  • venerdi 12–00
  • sabato 12–00
  • domenica 12–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Simone Muzza il 10 giugno 2016
Aggiornato il 25 luglio 2018

Il giardino della Triennale è sempre una meraviglia, e il nuovo allestimento Arch and Art con opere di David Chipperfield e Michelangelo Pistoletto, Michele De Lucchi ed Enzo Cucchi, Hans Kollhoff e Mimmo Paladino, Eduardo Souto de Moura e Jannis Kounellis, Francesco Venezia ed Ettore Spalletti in occasione della XXI Esposizione Internazionale è ancora più bello. Poi vabbe’ ci sono i Bagni Misteriosi, che altro dire? Tuttavia non siamo qui per parlare di arte, ma di un bar che negli anni ha cambiato così tanti gestori da perdere il conto: chi ricorda il Camparitivo, chi la festa di Lapo, chi ancora la recente gestione by Cova. Ebbene quest’anno il Caffè ha deciso di non vivere di rendita e propone una serie di appuntamenti per goderselo al meglio: a cominciare dal mercoledì, quando va in scena “Il giardino dei visionari”. All’aperitivo ci si sdraia sull’erba con tovaglia, cestino da pic nic e candele a rilassarsi, chiacchierare, disegnare su tela, giocare a Forza 4 o con le bolle di sapone e ascoltare buona musica a cura degli Etna, mentre all’imbrunire cominciano i concerti di musica jazz ed elettronica. Ma vale la pena fare un salto anche la domenica per la serata Beatnic e i concerti che si susseguiranno ogni venerdì e sabato (Open Garden). Da bere consigliamo di ordinare drink semplici, vino o birra; per gli appassionati dei cocktail, invece, basta andare in terrazza dove all’Osteria con Vista vi aspetta Luis Hidalgo.