Bootleg

Zero qui: beve cocktail di qualità quando è a Monte Sacro.

Foto di Bianca Trevisani

Contatti

Bootleg Viale Gottardo, 23
Roma

Orari

  • lunedi 21–03
  • martedi 21–03
  • mercoledi 21–03
  • giovedi 21–03
  • venerdi 21–03
  • sabato 21–03
  • domenica 21–03

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Martina Di Iorio il 23 giugno 2016
Aggiornato il 12 luglio 2017

Le scarpe sono da sempre uno dei veicoli dell’illegalità spicciola, quella del trasporto delle piccole cose, più o meno lecite. Certo, qualcuno – senza fare nomi, Richard Colvin Reid – ha tentato anche di fare esplodere un aereo con dell’esplosivo nascosto nelle calzature, ma diciamo che nel 99% dei casi si tratta di criminalità “benevola”. Ad esempio, ve la sareste sentita di condannare un gentleman di inizio Novecento che per dare brio alle sue serate nascondeva dell’alcool negli stivali per eludere la morsa del Proibizionismo? No, esatto. Bootleg per tutti noi vuol dire registrazioni musicali di live non autorizzate, ma per tanto tempo ha voluto dire anche trasporto illegale di alcolici. Proprio a quest’ultima accezione hanno fanno riferimento Daniele e Davide (Capece e Cimaglia), aprendo questo locale dedicato alla miscelazione di qualità a Monte Sacro. La lista dei drink cambia ogni 2/3, mesi, a seconda delle stagione, e dentro ci sono classici, twist on classic e creazioni originali dei barman. Tra queste ultime e nella lista “Premium” ci sono, come facilmente immaginabile, le proposte più interessanti: ad esempio il “Controcorrente” (Gin Mare, lime, sciroppo al salmone, affumicatura della coppa con erba cipollina), oppure il Paura e Delirio a Montesacro, che è tra i più richiesti (illegal mezcal, honey mix, pomplemo, crosta di sale affumicato con legno di faggio). Oppure Edimburgo – Inverness Solo Andata (un blend di scotch ideato dal Bootleg cui si aggiungono Caprano Classico e angostura). Ambiente unico, in stile rétro, è un bancone al centro della sala dove perdersi in chiacchiere e cocktail fino a sera tarda. La musica in sottofondo c’è, per gli stivali fate vobis.