Rotonda della Besana

Contatti

Rotonda della Besana Via Besana, 12
Milano

Scritto da Eleonora Sanchez il 12 maggio 2017
Aggiornato il 6 agosto 2017

In molti pensano sia il Lazzaretto di Renzo e Lucia – mi dispiace deludervi – la Rotonda della Besana è un ex cimitero che, un tempo, conteneva quasi 150 mila corpi. Ma state tranquilli, la Besana è tutt’altro che un luogo macabro. Eppure, fino al 1700, era il luogo dove venivano seppellite le salme provenienti dall’ospedale Maggiore. Nei secoli successivi, le trasformazioni subìte non sono state poche, ma le ultime ristrutturazioni hanno mantenuto la sua bellezza originale.
Oggi la struttura circolare, a due passi dal Tribunale, è un’oasi verde incastonata tra i grigi edifici della zona e racchiude, all’interno del suo porticato, un prato all’inglese e una chiesetta sconsacrata (oltre che il MUBA, il museo dei bambini).
Si entra da via Besana 12, oltrepassando un alto cancello in ferro battuto, e da qui, i rombi dei motori scompaiono come per magia.
Quale luogo migliore per una pausa all’aria aperta dove leggere un buon libro? E non solo, con l’arrivo dell’estate, la Besana è il posto adatto per un po’ di jogging e prepararsi alla prova bikini. Se invece, siete dei veri milanesi fermatevi per un aperitivo: nella chiesetta c’è un locale decisamente chic.

ELEONORA SANCHEZ