La Tavernaccia

ZERO hier: mangia primi con sugo di carne, bolliti e abbacchio.

Kontakte

La Tavernaccia Via Giovanni di Castelbolognese, 63
Roma

Zeitplan

  • lunedi 12:30–15 , 19:30–23
  • martedi 12:30–15 , 19:30–23
  • mercoledi chiuso
  • giovedi 12:30–15 , 19:30–23
  • venerdi 12:30–15 , 19:30–23
  • sabato 12:30–15 , 19:30–23
  • domenica 12:30–15 , 19:30–23

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Preise

Geschrieben von Arrigo Razzini il 27 Mai 2015
Aggiornato il 18 Februar 2020

A volte capita che a pranzo non servano alcuni piatti perché ancora in cottura: grande testimonianza d’amore per il fuoco lento che fa impregnare di sugo tavoli e pareti. I primi migliori sono quelli con i sughi più decisi – castrato, pajata, coda, cinghiale – mentre tra i secondi meritano polpette, maialino e abbacchio al forno. Niente di fisso, tutto in variabile dipendente dalla spesa giornaliera. Romanità nel piatto dal ’68, con albero genealogico che ha le radici in Umbria.

Ad could not be loaded.
Ad could not be loaded.