gio 15.12 2016

DalVerme festeggia 7 anni - prima parte: OvO

Dove

DalVerme
Via Luchino dal Verme 8, 00176 Roma

Quando

giovedì 15 dicembre 2016
H 22:00

Quanto

con tessera Arci

Dicono che il tempo vola quando ci si diverte. E infatti sono passati già sette anni da quando il DalVerme dava inizio al suo instancabile lavoro volto a far crescere e nutrire la cultura alternativa a Roma: il fatto che il 2016 sia stato più difficile (e pure un po’ meno divertente) dei precedenti e che questo sia l’ultimo compleanno del DalVerme “as we know it”, almeno come spazio fisico, non sono che due motivi in più per celebrare a dovere il compleanno del Circolo di via Luchino Dal Verme. Una festa lunga tre giorni, a partire dal live degli OvO di stasera, per poi continuare venerdì 16 con gli instancabili operatori proto-underground Metro Crowd (che presentano il nuovo album in uscita per Dischi di Legno) insieme a Six Feet Tall, fino alla chiusura del sabato con i muri di suono dilatati, tra doom ed estasi psichedelica, dei Lento.
Gli OvO di anni ne hanno ormai diciassette, un’eternità, eppure i due sono ancora qui, freschi e tombali. Anche loro insegnano che ci vuole un’energia disumana per farcela, per spingere una musica così scarna ed estrema a cambiarsi per sopravvivere, generando diversità. Gli OvO del 2001 rispetto a quelli odierni non sembrano tanto un’altra band, sono di fatto due persone diverse. In mezzo ci sono stravolgimenti di suoni ed aspetto, di rapporti e coordinate. Bruno e Stefania sono andati in Germania e usciti negli USA, rientrati in Italia e discesi nell’Abisso. Come in un viaggio dantesco, fatto da quasi mille date, oggi escono a rivedere le stelle. La nuova creatura si chiama Creatura: più una nascita che una rinascita. Gli OvO tornano a un’etichetta piccola e incazzata, come 15 anni fa, quella Dio Drone con cui sembra abbiano firmato un patto, piuttosto, di sangue e di trascendentalità. Anche per questo, il loro transito ultraterreno non poteva non passare attraverso i sotterranei del DalVerme. Da oggi e fino a sabato, tutti presenti.

Scritto da Filip J Cauz