dom 28.04 2019

Mira Calix

Dove

Klang
Via Stefano Colonna 9, Roma

Chi

  • Mira Calix

Quando

domenica 28 aprile 2019
H 21:30

Quanto

free

0:00
0:00
  • bite me

    Mira Calix

  • just go along

    Mira Calix

  • upper ups

    Mira Calix

Courtesy of Spotify™

Nell’arte, come nella vita, esistono diversi tipi di assenze e di ritorni. Quello di Chantal Passamonte, per tutti Mira Calix, è stato un silenzio discografico, ma non artistico. Al contrario, l’artista sudafricana, ma londinese d’adozione, ha vissuto un decennio quantomai ricco di soddisfazioni e riconoscimenti con progetti aperti, collettivi, multimediali.

“My Secret Heart” (2008), ispirato al “Miserere” di Allegri, fino al più recente “Beyond The Deepening Shadow” (2018), un’installazione alla Tower of London per commemorare il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale. Un’apertura mentale, una propensione e una sensibilità verso il diverso, il sapere, lo sconosciuto, la memoria che hanno sempre caratterizzato la sua produzione in studio, così come i live act, passando con nonchalance dalla London Sinfonietta alle teche musicali con insetti o roditori.

“Utopia”, il nuovo EP griffato Warp, inatteso e gradito ritorno al classico formato musicale, prende spunto dall’omonimo cortometraggio scritto e diretto da Adam Thirwell – la prima traccia, “rightclick”, e relativo video – per poi trasformarsi in qualcos’altro. Citando l’autrice: «Something for friends to move to in the early hours of a louche house party!». Il corpo come cassa di risonanza, il movimento come suono e, quando necessario, la voce come guida, spirituale e concettuale.

Per fortuna sono lontani gli anni in cui Mira Calix veniva etichettata come “la quota rosa della Warp”. Oggi è un’artista tout court apprezzata equamente in ambienti accademici e underground. Una “suffraggetta” elettronica che ha aperto e indicato la via a tantissime colleghe.

Scritto da Matteo Quinzi

Contenuto pubblicato su ZeroRoma - 2019-04-16