ven 07.02 2020 – sab 08.02 2020

Set Up

Dove

Punta Della Dogana
Dorsoduro 2, 30123 Venezia

Quando

venerdì 07 febbraio 2020 – sabato 08 febbraio 2020
H 20:00 - 02:00

Quanto

€ 20

Contatti

Sito web

Mk - Bermudas

Foto di Andrea Macchia

Ci sono eventi a Venezia che hanno la capacità di trasfigurare persino l’aria che respiriamo. Set Up è uno di questi, anzi l’unico, se parliamo di musica. Febbraio 2020: stop con i bollettini dell’Arpav sulla concentrazione di Pm10 nell’atmosfera lagunare. A ripulire gli assonnati rifugi nei bacari ci pensano le correnti alternate calde e fredde di dabke, techno, african disco, jazz deformato, electro pop e molto altro. Provengono da nord a sud, da oriente a occidente. I nomi e il programma potete scrollarli qui sotto. Trattenete un attimo il respiro. Alla confluenza dei due maxi canali cittadini, in Punta della Dogana, per due giorni si concentrano musiche da tutto il mondo, suoni (e visioni) nuovi, di ricerca, di sperimentazione.

Brian Shimkovitz, aka Awesome Tapes From Africa, alle prese con le sue “cassettine” racimolate in giro per il continente. Sarà “headliner” della sera di venerdì.

Palcoscenico per l’arte performativa, club esclusivo, sala concerti: il format di questa rassegna sfrutta lo spazio interstiziale tra gli eventi espositivi di Palazzo Grassi – Punta della Dogana e, proprio in quest’ultima sede, rimodula in infinite combinazioni gli spazi progettati dall’architetto giapponese Tadao Ando. Nello spazio di un fine settimana gli antichi magazzini dove la Serenissima stipava merci da tutto il Mediterraneo diventano il nostro polmone di musica e nightlife.

In posa come lo zio Sam c’è lui, Omar Souleyman, siriano oggi esule in Turchia con oltre 500 dischi all’attivo. Oltre il semplice esotismo, un tuono di tecno e medioriente.

Sfogliate l’atlante: Siria, Palestina, Zimbawe, Stati Uniti, Olanda, Regno Unito, Germania, Italia, Svezia e Belgio. Riverberando la storia, l’ex Dogana si trasforma in un punto di contatto tra molteplici frontiere sonore, un deposito di spezie preziose e di culture che si incontrano, progetti artistici che in un mondo globalizzato e interconnesso trovano la capacità di esprimere identità fortissime e dirompenti. È su questi suoni che siamo pronti a sondare mente e corpo, a ballare, pure, come non ci fosse domani. Ma il domani c’è eccome: iniettati di ossigeno ci trovate pronti, con Set Up, a configurare la nostra playlist del futuro.

PROGRAMMA COMPLETO.
Venerdì 7 febbraio 2020
Dalle 20.00 alle 02.00
Greener Grass, navata 1
Indie polyphonic songwriting (Olanda)
WOWAWIWA, cubo
Avant-pop (Svezia e Belglio)
Nora Chipaumire, navata 1
#Punk – Performance (Zimbawue)
Ätna, navata 2
Electropop (Germania)
Awesome Tapes From Africa, cubo
Tape dj-set (Stati Uniti)
Kelly Lee Owens, navata 2
Electronic dj-set (Regno Unito)

Nora Chipaumire, danzatrice attualmente in tour con #PUNK 100%POP *NIGGA, si legge (urlando) hashtag punk, one hundred percent pop, star nigga

::::::::::::

Sabato 8 febbraio 2020
Dalle 20.00 alle 02.00
Marco Scipione, cubo
Toy Tokyo – Modified saxophone and electronics (Italia)
MK, navata 1
Bermudas – Dance performance (Italia)
Moor Mother, cubo
Afrofuturist Dark Rap (Stati Uniti)
Omar Souleyman, navata 2
Dabke (Siria)
Sama’, navata 2
Technoadj-set (Palestina).

Moor Mother, al secolo Camae Ayewa, attivista e poetessa di Philadelphia, una che vi spiegherà su tappeti noise che potete iniziare ad agire e abbandonare gli schermi retroilluminati dello smartphone.

::::::::::::

Cocktail a cura di Chefyouwant, biglietti? qui.

Scritto da Fulvio J. Solinas

Ad could not be loaded.

Leggi anche

Ad could not be loaded.