gio 28.01 2016 – ven 25.03 2016

Yanyan Huang - "Ex Silentio"

Dove

BASEMENT ROMA
Via Nicola Ricciotti 4, 00195 Roma

Quando

giovedì 28 gennaio 2016 – venerdì 25 marzo 2016

Quanto

free

È nata in Cina nel 1988, regione del Sichuan, i suoi studi li ha fatti negli States, tra la School of the Art di Chicago e l’Università della California, dopodiché ha deciso di fare base in Italia, tra Firenze e Roma, città che dice di adorare, soprattutto perché crea costantemente un confronto con la storia, perché rimanda ogni attimo a un passato secolare. A vederle, però, le sue opere sembrano che non abbiano preso molto dall’Occidente, ma siano rimaste fortemente ancorante all’Asia. Avete presente quelle pillole di zen spicciolo da telefilm, in cui si dice che non bisogna mettersi contro la natura o il tempo, ma accoglierne il flusso, diventare letto del fiume anziché diga? Ecco, banalmente potrebbero funzionare per descrivere le opere di Yanyan Huang, le sue pennellate piene di colori, i suoi tratti sottili e leggeri su carta come su seta o su dei vasi in ceramica: «Transformation of inertia into directed action… Structures emerging out of formlessness» per dirla con parole sue – tratte da un’intervista su The Wild Magazine. Non sono molte le opere esposte da Cura, ma bastano a catturare l’occhio: un pannello che sembra un alfabeto astratto, dei teli di seta appoggiati su delle strutture minimali in legno, pannelli retro illuminati. C’è molto di più sul suo sito, yanyanhuang.com: andateci, potrebbe essere anche per voi amore a prima vista.

Scritto da Nicola Gerundino