sab 30.04 2016

Krano + Trans Upper Egypt

Dove

Fanfulla 5/a
Via F. da Lodi 5/a, 00173 Roma

Quando

sabato 30 aprile 2016
H 22:00

Quanto

con tess. Arci

Storia contemporanea che sa di antico, quella di Krano e del suo debutto Requiescat in Plaven. Storia che, come ogni narrazione d’altri tempi, ha un fascino misterioso, che segue l’andamento di una psichedelia country sbronza di prosecco, con le radici nel Nord Est italico ma una musicalità universale che unisce Neil Young a Morricone, la tradizione popolare ai Meat Puppets. Poteva essere un disco perduto, quello dell’ex Vermillion Sands – registrato in solitudine su bobina nelle colline sopra Valdobbiadene in tributo alla sua terra, il Piave, e poi lasciato prendere polvere in qualche cascina abbandonata. Per fortuna Maple Death Records l’ha recuperato e stasera, non appena Krano imbraccerà la sua chitarra acustica e l’armonica, il dialetto veneto (in cui è interamente cantato l’album) vi trasporterà lungo le rive del Piave, con il folk, la natura selvaggia e i racconti a scorrervi attorno. A pensarci bene, forse la cosa più incredibile sarà che fino a pochi istanti prima vi sembrava di essere in una terra (altrettanto) misteriosa fra Africa e Medio Oriente, trasportati sulle note dello “space-acid-punk” mistico e pulsante dei Trans Upper Egypt.

Scritto da Olivia Rumori