Gennaro Esposito

Zero qui: Mangia due Santanastasia con aggiunta di alici

Contatti

Gennaro Esposito Via della Commenda, 43
Milano

Orari

  • lunedi 12–15:30 , 19:15–00
  • martedi 12–15:30 , 19:15–00
  • mercoledi 12–15:30 , 19:15–00
  • giovedi 12–15:30 , 19:15–00
  • venerdi 12–15:30 , 19:15–00
  • sabato 12–15:30 , 19:15–00
  • domenica c–h

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Simone Muzza il 8 ottobre 2015
Aggiornato il 21 novembre 2016

I miei colleghi di Torino me l’hanno sempre detto: «in città la pizza migliore è quella di Gennaro Esposito, non ti confondere!». E noi giù di Santanastasia come se non ci fosse un domani ogni volta che andavamo nel capoluogo torinese, vuoi per Club To Club, vuoi per l’indimenticabile concerto dei Daft Punk al Parco della Pellerina. Ma una volta tornati a Milano, addio Gennaro Esposito (che poi chi sia questo Gennaro non l’abbiamo mai capito). Fino a quando, a luglio 2015, la celebre pizzeria napoletana di Torino ha aperto una sede milanese in zona Porta Romana/Crocetta. Manco a (riba)dirlo, la pizza è molto buona e altrettanto digeribile. Oltre a quelle presenti in lista, giornalmente vengono proposte nuove ricette stagionali: come il calzone scarola e uvette, oppure la pizza ai finferli. Ci sono anche alcuni piatti della tradizione partenopea, come pasta con le vongole, freselle, sauté di cozze, branzini, gamberi e dolci. Ambiente tranquillo, personale affabile e arredamento sospeso tra folklore e contemporaneità: come i tavoli di vetro con le illustrazioni delle smorfie napoletane in tre lingue (napoletano appunto, ma anche italiano e inglese).