Via Mike Bongiorno

Foto di Valentina De Zanche

Contatti

Via Mike Bongiorno Via Mike Bongiorno,
Milano

Scritto da Sonia Garcia il 9 ottobre 2019
Aggiornato il 7 ottobre 2019

Cosa spinge i ballerini di generi più urban e street di danza a scegliere i luoghi dove far pratica?
Sicuramente influiscono più fattori: a volte si predilige che il posto sia coperto, specie quando fa freddo o c’è maltempo; altre la presenza di specchi o superfici riflettenti (semplici facciate in vetro di edifici); oppure l’architettura e la forma dello spazio in cui si sceglie di allenarsi. In questo caso è chiaro di che cosa si tratta: viale della Liberazione, che collega Porta Nuova a Repubblica, ha una sottovia parallela, via Mike Bongiorno, che costeggia i tre grandi edifici adiacenti di HSBC Bank, Samsung e Banca BNL. A sud di questi vi è un parco lineare direttamente collegato a piazza Alvar Aalto.

Tanti breaker e ballerini hip-hop si ritrovano a ballare tra il palazzo di Samsung e quello della BNL, sfruttando le ampie superfici specchianti dei rispettivi grattacieli, e la vasta area pedonale collegata al parco retrostante. In questa zona c’è poco movimento – le persone preferiscono camminare nell’area verde, di conseguenza gli allenamenti vanno avanti senza particolari sguardi o spettatori. Gli orari in cui è più probabile trovare qualcuno sono quelli del tardo pomeriggio-inizio sera, ma durante il week-end anche dopo pranzo.