Gin Rosa

Zero qui: Viaggia nel tempo con un Gin Rosa shakerato

Contatti

Gin Rosa Galleria San Babila, 4b
Milano

Orari

  • lunedi 07–23
  • martedi 07–23
  • mercoledi 07–23
  • giovedi 07–23
  • venerdi 07–23
  • sabato 07–23
  • domenica chiuso

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Cucina

Prezzo

Scritto da Arrigo Razzini il 27 maggio 2015
Aggiornato il 3 maggio 2017

Il Gin Rosa è un caposaldo della città che beve dal 1820, quando nacque come Bottiglieria del Leone. Già Caffè Canetta e Donini (celebre fu la sua mistura) è sopravvissuto a bombardamenti e spostamenti, scapigliati, sciure altolocate, giapponesi e persino politici – tra i quali Craxi, che qui si ripuliva durante gli anni d’oro con il fantastico aperitivo rosa. Il modo migliore per gustare l’aperitivo della casa è “shakerato”, ma ci sono versioni per tutti i gusti: l’Americano col Gin Rosa, il Rosajito con arancia pestata, il Rosa Tonic con acqua tonica e così via. Gustatelo al bancone, risparmierete, saccheggerete il buffet a base di tartine super 80’s e se siete fortunati scambierete due chiacchiere coi barman sulla fu Milanodabere. Una curiosità: nel romanzo “Dies Irae”, lo scrittore milanese Giuseppe Genna ambienta una scena qui, con tanto di riferimento alla Piramide di Panseca durante il Congresso del Partito Socialista Italiano del 1989, a pochi anni dal baratro.