Antica pizza fritta da zia Esterina Sorbillo

Zero qui: Fa "squeeze" al panzerotto in piazza San Fedele

Categorie Ristoranti

Contatti

Antica pizza fritta da zia Esterina Sorbillo Via Agnello, 19
Milano

Orari

  • lunedi 12–15:30 , 19–23:30
  • martedi 12–15:30 , 19–23:30
  • mercoledi 12–15:30 , 19–23:30
  • giovedi 12–15:30 , 19–23:30
  • venerdi 12–15:30 , 19–23:30
  • sabato 12–15:30 , 19–23:30
  • domenica 12–15:30 , 19–23:30

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Cucina

Prezzo

Prendi il classico problema che tedia noi camminatori del centro storico: dove mangiare economico, veloce e possibilmente anche bene? Insomma si vorrebbe continuare a passeggiare in piedi e non piegati sulle gambe con le mani sulla pancia. Negli ultimo anni le offerte, rispetto alla pochezza di qualche tempo fa, si sono moltiplicate; eppure se dovessimo scegliere un solo indirizzo non avremmo dubbi: la pizza fritta di zia Esterina by Gino Sorbillo, il re dei pizzaioli e imprenditori partenopei. Bella storia quella della pizza fritta, che ricorda una Napoli che non c’è più, quando si friggeva in casa perché non c’era il forno e si vendeva la delizia ai passanti per qualche moneta. Entriamo spavaldi nella piccola bottega facendoci largo tra quelli che hanno già fatto lo scontrino, paghiamo una sciocchezza e aspettiamo almeno dieci minuti (molto di più nelle ore di punta) scolandoci qualche birretta con l’acquolina alla bocca e l’istinto di rubare il panzerotto a quelli che sono lì già da un po’. E poi eccola lì la nostra pizza fritta con provola, pomodoro e pepe (cicoli per i più audaci): arrivederci, grazie e via in piazza San Fedele a mangiarcela beati, stando attenti a non scottarci e “squeezzando” (ma occhio allo squirting) per bene il panzerotto in maniera tale che il ripieno non rimanga tutto in fondo, ridendo delle dita unte e della bocca piena di formaggio. Avete idee migliori?

Simone Muzza