ALLbiBOX

Zero qui: mangia polpette.

Contatti

ALLbiBOX Largo Corrado Ricci, 34
Roma

Orari

  • lunedi 10:30–23
  • martedi 10:30–23
  • mercoledi 10:30–23
  • giovedi 10:30–23
  • venerdi 10:30–00
  • sabato 10:30–00
  • domenica 10:30–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Nicola Gerundino il 7 luglio 2015
Aggiornato il 27 luglio 2017

La perfezione della sfericità è nota sin dalla notte dei tempi, anche in quelle epoche in cui ci si rifiutava di attribuire questa forma anche alla Terra, reputandola piuttosto piatta come un’asse da sito. In ambito culinario la supremazia dell’archetipo sfera è ancor di più confermata, presentandosi ora come frutta, ora come mozzarella ora come macinato di carne, insaporito con sale e aromi e debitamente cotto. La riprova la avete da AllBiOne, mecca per i cultori della polpetta preparata secondo le sacre scritture dello chef Dario Tornatore. Entrati vi trovate subito di fronte il bancone – c’è qualche tavolo provvisto di sgabelli per soffermarsi in loco – ordinando le polpette vi sarà poi dato un congegno elettronico che suona quando è pronta la vostra comanda.Le polpette vengono servite in cestelli che ricordano un po’ quelli dei pop corn per il cinema. Si parte dalla porzione minima di tre, per arrivare a quella maxi da 15. La cosa meravigliosa e che il cestello viene riempito fino all’orlo con l’intingolo del condimento, per cui è impossibile non desiderare di fare la scarpetta – e di fatti il pane vi viene servito di default. Tra le varie declinazioni della sferica pietanza vi consigliamo quella partenopea – come le origini dello chef – fatta con macinato di salsiccia e poi ricoperta di friarielli e scamorza. Validissima anche quella la polpetta di melanzane, quella di coda, di pollo accompagnata con i peperoni, di baccalà accompagnata da una crema di ceci e la Carolina, con manzo, bufala e zucchine. Se andate di fretta, le polpette ve le servono anche tra due fette di pane, ma a rischio e pericolo del proprio vestito.Gli ingredienti sono tutti sceltissimi, con attenzione particolare al biologico e al territorio,
anche per quello che riguarda le bevande che, oltre a centrifughe ed estratti preparati al momento, annoverano birre artigianali, vini e succhi. Il tutto a due passi da Fori Imperiali e Monti, che male non fa di certo.