Districarsi tra i cocktail delivery di Milano

Bottiglie che sembrano profumi, packaging sostenibili e funzionali per i servizi di delivery e take away dei bar di Milano

Scritto da Martina Di Iorio il 20 maggio 2020
Aggiornato il 21 maggio 2020

Foto di Bruna Pellegrino

Ordinare un cocktail delivery penso non sia mai stata la priorità di nessuno. Un concetto anacronistico, per non dire bizzarro, nel mondo conosciuto fino a poco tempo fa. Poi, per farla breve, è arrivato ciò che è arrivato e la linea di demarcazione è stata sotto gli occhi di tutti. Come fare per non perdere fatturato – pesantemente compromesso – e continuare a portare il rito dell’aperitivo dentro le case (blindate) dei milanesi? Ecco come la grande macchina messa in moto da imprenditori e bartender ha portato all’accettazione del famoso cocktail ready to drink.

Quelli già miscelati, imbottigliati, categoria di cui non avevamo prima ad ora mai avuto un grande bisogno. Da non confondere con i servizi di trasporto a domicilio di alcol, pura manna dal cielo quando tra le 3 e le 4 del mattino si ha bisogno di carburante. Il mondo del beverage quindi si affina, si specializza, in quello che con buona previsione potrebbe continuare ad essere una modalità di consumo che entrerà stabilmente a far parte delle nostre abitudini. Perché, senza giri di parole, anche se i locali stanno lentamente tornando ad essere operativi – con modalità di sicurezza per la clientela e per i lavoratori – ancora non tutti si sentono di tornare a bere al caro e vecchio bancone.

Abbiamo fatto un giro – virtuale – di perlustrazione tra i migliori cocktail delivery e anche take away della città. Ci siamo fatti ispirare da qualità, accuratezza del servizio, garanzie di igiene nell’imbottigliamento e nel trasporto, e ovviamente fantasia nel packaging utilizzato. Qui potete trovare una lista di locali che non vi faranno sentire come a casa – perché ci siete già -, ma vi faranno sentire come al bar. Ve li abbiamo anche divisi per quartiere, perché ricordate che nella maggior parte delle ipotesi questi delivery vengono fatti personalmente, utilizzando un proprio sistema di riders. E se volete capire di più come funziona questo meccanismo e se è sostenibile per gli imprenditori leggete qui.

NAVIGLI/SAVONA

Carico Milano
Cocktail signature, grandi classici, italici e martini, la proposta liquida accoglie circa 25 drink che si rinnoveranno per lo più mensilmente. Il locale guidato da Don Carella in via Savona apre le porte al delivery (e take away) con una proposta minimale nella forma ma non nella sostanza. La miscelazione di Carella, che arriva a casa vostra in piccoli vasetti simili a profumi francesi, si può accompagnare con stuzzichi tipici dell’aperitivo oppure piccoli piatti signature (bocconi) dalla cucina di Leonardo D’Ingeo. Dietro al progetto c’è anche un business designer, Lorenzo Ferraboschi, con esperienza nel mondo dell’industrial design. Carico arriva a casa vostra unendo insieme mixology, cucina di sperimentazione e design. Si ordina via telefono o Whatsapp tutti i giorni (tranne il martedì). La consegna è gratuita.

The Botanical Club
La triplice allenza dei locali a marchio The Botanical Club presenta un nuovo e-commerce per fronteggiare la crisi. Potete scegliere tra diversi box che portano a casa vostra, con stile, i migliori cocktail, tra classici e twist. Sono serviti in bottigliette trasparenti e riutilizzabili (non le buttate, se tornate al locale le potete riempire con altri cocktail) da 12,5 cl e non necessitano di ghiaccio. Basta tenerle al fresco e poi berle. È possibile anche ordinare drink kit: whiskey, gin, aperitivo, old fashioned box per miscelare da soli. Si prenota tramite il loro sito e per ordini inferiori a 40 € la consegna ha un costo di 3,50 €. Pic @charlieinlove/Carlotta Vigo. Sono anche in zona Porta Venezia e Isola.

Gino 12
Lo conoscete per la sua grandissima selezione di gin, da ogni parte del mondo. Artigianali, micro distillerie, grandi brand, sono riunite nella bottigliera di questo pitstop fondamentale sul Naviglio. Gino 12 ora si presenta nella versione take away (non fanno delivery per il momento) con delle pratiche bottigliette di vetro da stappare sul balcone di casa. Una selezione di gin miscelati con tonica e pronti da stappare, oltre a dei signature da bere alla canna.

Ofelé
Ofelé è una caffetteria e bakery in Via Savona 2. Solitamente si passa di qui per fare colazione, visto che i ragazzi sfornano una quantità di cose non indifferente. Ma ci si passa anche per un aperitivo che in questo casa diventa delivery o take away con il pratico sottovuoto. Su Deliveroo.

PORTA ROMANA

The Spirit
In Porta Romana il delivery fighetto porta il nome dei ragazzi del The Spirit. Pronti ad aprire le porte il 21 maggio, non stanno con le mani in mano e arrivano a casa vostra (ma anche per l’asporto) con le nuove highball. Quattro ricette esclusive imbottigliate in maniera sicura e facile da portar via: delle bottiglie di vetro con tappo a corona, sigillate al momento. L’ordine minimo è di 4 cocktail per il delivery (ma non per il take away) da ordinare via Whatsapp e con consegna gratuita su tutta Milano.

Vertigo
Il bar di quartiere trainato dalla passione di Lele per la mixology e gli U2 (il cui nome ne è un tributo). Ci si ferma di solito a fare due chiacchiere, bere un gin fico, o – oggi -, anche per ordinare d’asporto o take away i cocktail pre imbottigliati.

PORTA VENEZIA

Eppol
La modalità scelta dai ragazzi di Eppol, in Porta Venezia, è quella di portare l’aperitivo sottovuoto. Facile, sicuramente igienico, arriva a casa con garnish, ghiaccio, club sandwich e patatine. Si ordina via telefono o Whatsapp, si paga all’arrivo e la consegna è gratuita.

Kanpai Deli
Spin off del ristorante e cocktail bar in stile manga futurista di via Melzo, il Kanpai si attrezza portando una piccola selezione della loro cocktail list, firmata Samuele Lissoni, a casa vostra. Otto drink in piccole bottiglie di vetro, ognuna delle quali contiene due porzioni. Da mandar giù con i classici dello street food giapponese: kastu sando, unagi sandu, bao e curry rice. Consegnano in tutta la cerchia interna di Milano e Città Studi e si ordina dal loro sito.

Drinc.
Il cocktail bar di Luca Marcellin è pronto, da tempo, con una versione delivery e take away dei propri best signature. Si ordina via Whatsapp, si raccolgono gli ordini (anche per evitare assembramenti davanti al locale), garantendo un servizio impeccabile. Il cocktail perciò ti viene dato a temperatura, con diluizione perfetta, e servito in piccoli contenitori sigillati. Il ghiaccio arriva in un sacchetto da freezer, che può sempre essere riutilizzato. Il tutto viene consegnato in uno zainetto con logo, e servito con degli stuzzichini. Spolier: c’è un omaggio per ogni ordine dal Drinc.

NOLO

Lobby House
A due passi da Piazza Morbegno, a Nolo, il Lobby House è un cocktail bar guidato dalla mano di Cristiano Serati. Negroni, boulevardier, old fashioned, manhattan e altri signature in una versione imbottigliata da 500 ml. Si ordina via Whatsapp per consegne in zona.

DE ANGELI/WAGNER

Tree Cocktails and Food
Se siete in zona De Angeli/Wagner potete fare un passaggio, o chiamare un delivery, dai ragazzi del Tree. Si possono ordinare una serie di drink consultabili dalla loro pagina Instagram e accompagnarli con alcuni bocconi. Ordine tramite glovo.it o chiamandoli direttamente se si preferisce ritirarli personalmente. Il cocktail arriva sottovuoto e con le istruzioni per l’utilizzo. Pic @Roberto Finizio

MOSCOVA

Agua Sancta
Si parla messicano nel piccolo cocktail bar e tacheria di Moscova. Si può scegliere tra tipici piatti messicani da condividere e drink perlopiù a base tequila o mezcal. Aguachile, tacos, nachos, guacamole da buttar giù con margarita, mezcal mule, paloma e altri classici dell’aperitivo come americano e negroni. Ogni cocktail garantisce quattro porzioni e si ordine senza spese di consegna scaricando la loro applicazione o contattandoli telefonicamente. La consegna di Agua Sancta è nel raggio di 5 km. Pic @ragallucio