I migliori cocktail bar inaugurati a Milano nel 2015

Non solo quantità, anzi: l'asticella continua ad alzarsi, e oltre alla qualità dei cocktail e all'estetica del luogo, i locali cercano di stupire con proposte sempre più originali

Foto di http://www.getinmykitchen.com/

Scritto da Simone Muzza il 12 dicembre 2015
Aggiornato il 23 novembre 2018

Se già il 2013 e il 2014 (leggi qui la classifica dello scorso anno) erano stati due anni ricchi di novità e inaugurazioni, il 2015 ha registrato un nuovo record. Non solo di quantità, anzi: l’asticella continua ad alzarsi, e oltre alla qualità dei cocktail e all’estetica del luogo, i locali cercano di stupire con proposte sempre più originali: e così abbiamo visto aprire il primo locale con distilleria di gin (The Botanical Club), un locale per sole due persone (#BackDoor43), o ancora l’omaggio di Wes Anderson ai vecchi bar di Milano (Bar Luce).
Un’altra tendenza che è andata confermandosi è quella legata al mangiare nei bar, sempre più luoghi dove passare per un drink e fermarsi anche per un piatto cucinato come al ristorante, se non meglio, e senza dover cambiare locale, pagare il coperto o sentire il fiato sul collo di quei ristoratori che vorrebbero farci mangiare come minimo tre portate. Ne è riprova il fatto che sempre più nuovi ristoranti vantano dei bar attrezzatissimi e che vivono anche di vita propria: è il caso dell’Octavius Bar di Replay per esempio, dello Spice Bistrò e bar e di ESCO bistrò mediterraneo (questi ultimi due li abbiamo inseriti nella classifica dei nuovi ristoranti). Insomma, la differenza tra bar e ristorante è sempre più sottile, vedi Saketeca.
Abbiamo stilato la classifica dei 10 che ci sono piaciuti di più tralasciando i bar degli alberghi (Mandarin Oriental, Gallia, ME/Radio STK) e le aperture di novembre e dicembre: come al solito una playlist soggettiva e da leggere col sorriso sulle labbra. A proposito, voi li avete già provati tutti?
Ecco la classifica, più in basso trovate un difetto e un pregio per ogni locale. E l’albo d’oro dal 2003.

UN PREGIO, UN DIFETTO ovvero sarebbe bello ricordarsi qualcosa quando si esce a bere

1. Octavius Bar
Un pregio: Le sedute al bancone
Un difetto: Taluni avventori wonnabe

2. The Botanical Club
Un pregio: Il gin distillato in casa
Un difetto: I prezzi

3. #BackDoor43
Un pregio: Tutto per me
Un difetto: Prenotazione obbligatoria

4. Bar Luce
Un pregio: Bellissimo
Un difetto: I cocktail

5. Saketeca Go
Un pregio: I sake
Un difetto: Caro se ti fai prendere dal cibo

6. Casa Mia
Un pregio: I cocktail
Un difetto: Coppiette everywhere

7. Fluffer
Un pregio: La drink list
Un difetto: No bancone

8. Chinese Box
Un pregio: Oasi potabile in zona Garibaldi
Un difetto: La folla

9. Gin012
Un pregio: Il cortile
Un difetto: Se ti siedi al bancone non vai più a casa, troppi gin da provare

10. Roialto
Un pregio: Vinicio Valdo
Un difetto: Vinicio Valdo

© http://gypsyfirecracker.tumblr.com/
© http://gypsyfirecracker.tumblr.com/

 

L’ALBO D’ORO DI ZERO BERE

2015 1° Octavius Bar, 2° The Botanical Club, 3° #BackDoor43

2014 1° Pinch Spirits & Kitchen, 2° Carlo e Camilla in Segheria, 3° TOM.


2013 1°
Ugo, 2° The Doping Club, 3° 1930


2012
Mag Cafe


2011
Cinc


2010
Banco Bar


2009
Mogamo


2008
Blanco Milano


2007
Pravda Vodka Bar


2006
Elettrauto Cadore


2005
Bar 35


2004
The Park Bar/Mio


2003
Rita & Cocktails

Leggi qui la classifica dei migliori ristoranti aperti a Milano nel 2015