Finalmente online Le Personali di Graffiti Zero

Dai vagoni al Garage(Zero), il writing romano si mette in mostra

Foto di Marco Iegri

Scritto da La Redazione il 23 marzo 2020

Una parte fondamentale della cultura alternativa e underground romana è legata al writing e lo è da almeno 30 anni. L’energia creativa che ha sprigionato il poter comunicare su muri e vagoni della metro il proprio pensiero e la propria visione estetica ha alimentato e si è riversata in tanti altri ambiti: dalla musica alla grafica, fino all’arte più comunemente intesa. Prezioso è stato quindi il lavoro fatto da GarageZero, che negli ultimi anni ha documentato e dato nuovo spazio al mondo dei graffiti, intrecciando ogni volta racconti, opere, fotografie e musica.

Chi non ha avuto la fortuna di presenziare tutte le mostre firmate Graffiti Zero e chi vuole rinfrescarsi la memoria, da oggi avrà l’opportunità – e anche il tempo, visto lo stato maledetto di quarantena in cui tutti ci ritroviamo – di farlo, grazie a una serie di video in pillole che andranno a ripercorrere il cammino di questa iniziativa. Si comincia con KIV, al secolo Andrea Marrapodi, e online all’indirizzo youtube.com/videograffitizero trovate anche gli episodi che vedono protagonisti BONE e PEPSY.

“Le Personali nascono da un’idea di Matteo Colavolpe, curatore e fondatore del progetto Graffiti Zero. L’obiettivo è raccontare il writing romano attraverso la voce degli stessi autori all’interno della Galleria d’Arte Contemporanea Autogestita GarageZero. Una location, un writer, una mostra. Il tutto per trasmettere ad un pubblico più ampio possibile il valore di questa arte e la visione che si nasconde dietro ogni singolo writer invitato a partecipare. Il video è stato girato e montato grazie al supporto di HB Production, la musica è firmata BNSSR“.

Ad could not be loaded.
Ad could not be loaded.