ven 25.01 2019 – sab 23.03 2019

Martin Creed, Giorgio Griffa, Tatsuo Miyajima

Dove

Lorcan O'Neill
Vicolo de' Catinari 3, 00186 Roma

Quando

venerdì 25 gennaio 2019 – sabato 23 marzo 2019

Quanto

free

L’universo è naturalmente e irreversibilmente portato all’aumento dell’entropia. Senza scomodare le rigide definizioni termodinamiche, e quindi semplificando il concetto, si può affermare che tutto ciò che ci circonda tende verso il disordine, per di più in un processo incontrastabile.

Se una goccia di inchiostro cade dentro un bicchiere di acqua, questa comincerà a diffondersi naturalmente, ottenendo una miscela uniforme. Il processo inverso – separare acqua e inchiostro – richiede invece l’apporto di energia esterna. In poche parole, in natura qualsiasi connessione fra elementi porterà a una trasformazione disordinata degli equilibri. È l’uomo che ha il primordiale anelito verso il concetto di ordine. Un istinto che lo ha portato a definire e categorizzare tutto lo scibile umano.

Con il loro lavoro, Martin Creed, Giorgio Griffa e Tatsuo Miyajima esplorano le idee di casualità e rigore, nello sforzo di dare un senso al caos che ci circonda. Una ricerca che esplora la forza del ritmo, delle ripetizioni e dell’organizzazione, ma che accetta l’ispirazione del momento, la mescolanza di colori e le pieghe casuali di una tela. Perché, in fin dei conti, la ricerca dell’ordine deve comunque accettare l’accidentalità e il destino come componenti della nostra vita.

Scritto da Giulia Berardi

Contenuto pubblicato su ZeroRoma - 2019-03-01