ven 15.11 2019

Popoff Kitchen Moscow

Dove

Q Club
Via Padova 21, 20127 Milano

Quando

venerdì 15 novembre 2019
H 23:00 - 05:00

Quanto

€ 10

Il club nato nel 1999 e diventato un punto di riferimento della nightlife queer milanese con il format q|LAB ha riaperto le porte, dopo un restyling strutturale, con un nuovo nome: semplicemente Q. Anche l’impronta artistica cambia e vira sull’elettronica, in particolare al venerdì e, per darne riprova, il locale ospita il techno party Popoff Kitchen, in trasferta da Mosca. La comunità gay russa si muove in un contesto di oppressione politica e sociale che ne condiziona la libera espressione, ma sono diverse le realtà queer che sfidano l’establishment organizzandosi in collettivi che costruiscono la propria identità nella dimensione club. Il dancefloor diventa un luogo in cui poter vivere un’esperienza condivisa e liberatoria, una zona franca in cui ballare, ma anche rivendicare con coraggio e orgoglio un modo di sentire differente.

Popoff Kitchen si afferma in questo scenario con una mission ben precisa: radunare la comunità LGBTQI+ russa e integrarla nel contesto globale attraverso il vettore della musica techno, dando vita a una “nuova scena queer”. La ricetta non è delle più semplici, ma prova ad alleggerirsi utilizzando come ingredienti chiave l’ironia, la provocazione e il nudo maschile. Il profilo Instagram di Popoff Kitchen sembra in effetti più un decalogo di food porn omoerotico che la pagina di una serata techno, ma spacciarsi per evento culinario (seppur in chiave hot) potrebbe essere una strategia per aggirare la “legge federale russa sulla propaganda gay” (detta anche legge “anti-gay”). Nikita Egorov-Kirillov, fondatore della serata, porta a Milano tutto il suo appeal sovversivo per una one-night con cui il Q Club si posiziona su un livello artistico internazionale.

Scritto da Marco Torcasio

Contenuto pubblicato su ZeroMilano - 2019-11-01