Rimessa Roscioli Lab

Zero qui: mangia brasato e polpette di pecora. Anzi, mangia e beve tutto.

Contatti

Rimessa Roscioli Lab Via del Conservatorio , 58
Roma

Orari

  • lunedi 18:30–00:30
  • martedi 18:30–00:30
  • mercoledi 18:30–00:30
  • giovedi 18:30–00:30
  • venerdi 18:30–00:30
  • sabato 18:30–00:30
  • domenica 18:30–00:30

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Nicola Gerundino il 14 febbraio 2018
Aggiornato il 15 febbraio 2018

Per poche altre realtà culinarie di Roma che non siano Roscioli ha senso parlare di istituzione. Non solo per questioni di tradizione e di età, ma anche per affidabilità, riconoscibilità, qualità dell’offerta e capacità di reinventarsi in attività sempre nuove – e sempre attorno alla prima mitica sede del Forno in via dei Chiavari. Nel tempo abbiamo visto nascere il Ristorante, il Caffè e ora anche la Rimessa Lab. In realtà la Rimessa non è una novità di queste ultime settimane: esiste da tempo, ospitando degustazioni e cene pensate per far conoscere, soprattutto a un pubblico straniero, il patrimonio enogastronomico italiano. Quello che è successo di recente è che la Rimessa sia diventata anche un bistrot, aperto a tutti coloro che vogliono sedersi lì per cena. Una sorta di fratello-gemello del Ristorante in via dei Giubbonari. L’ambiente è unico, ma diviso in due parti da una vetrata, al di qua il bistrot con la cucina a vista, al di là la sala che è ancora destinata ai percorsi d’assaggio. I prodotti vengono tutti dalla dispensa Roscioli, per cui si assaggiano cose incredibili: dai cappelletti ferraresi in brodo (€ 14) ai tagliolini cacio e pepe (€ 12); dal bis di polpette di manzo e pecora (€ 14) all’insalata di bollito e mostarda (€ 13) o al brasato (€ 15); dalle conserve di mare ai sottolii di verdure, passando ovviamente per salumi e formaggi. Carta di vini lunghissima, sia per la mescita che per le bottiglie singole, con ampio spazio alle bollicine (Franciacorta e Champagne, ma anche Umbria, Puglia o Veneto) e ai vini di Francia, Germania e Austria – le regioni italiane praticamente ci sono tutte, sia sui bianchi che sui rossi. Se siete fortunati, vi arriva al tavolo anche qualche assaggio extra direttamente dalle mani dello chef. Insomma, la Rimessa è uno di quei posti a cui si firmerebbe un assegno in bianco perché qualsiasi cifra è quella giusta. Per la bella stagione sono previsti anche sgabelli all’esterno, per qualche sbicchierata trai i vicoli dietro Largo Arenula.