Pianostrada

Zero qui: mangia panini, supplì e focacce ripiene.

Contatti

Pianostrada Via delle Zoccolette, 22
Roma

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 13–16 , 19:30–23:30
  • mercoledi 13–16 , 19:30–23:30
  • giovedi 13–16 , 19:30–23:30
  • venerdi 13–16 , 19:30–00
  • sabato 13–16 , 19:30–00
  • domenica 13–16 , 19:30–23:30

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Nei momenti bui della propria esistenza culinaria, quelli in cui si patisce una fame ai limiti della denuncia alla Corte Internazionale de L’Aja o quelli in cui si è costretti a un piattume dei gusti anche esso da codice penale, si invoca sempre una figura familiare, spesso femminile, di cui si raccontano le geste epiche ai fornelli. Qualora viviate un dramma come quello sopra descritto nei pressi di Trastevere, sappiate che avete quattro potenziali mamme-zie-sorelle-cognate che sono a vostra disposizione. Le trovate in vicolo del Cedro in un piccolo locale di proprietà di una delle socie che quasi pare stiate entrando a casa di qualcuno – e culinariamente è così. Il locale, dicevamo, si è trasformato in un laboratorio diviso salomonicamente – tanto per rimanere in tema di giustizia – tra la cucina e la zona clienti, che si possono accomodare o al bancone o su dei piccoli tavoli sgabellati. Cibo tutto fatto in casa, spesso al momento, con i panini che sono la specialità, ma con primi, secondi, fritti e dolci che meritano tutto il vostro appetito. Venerdì e sabato si va avanti fino alle 02:00 e nel week end l’orario è continuato. I suggerimenti su quello che la spesa e l’ispirazione giornaliera hanno messo sui fornelli si trovano su di una lavafna e su tanti fogli di carta sparsi sulle pareti – la carta ocra con cui si avvolgono i fritti. Come detto, una delle principali attrazioni per il palato è rappresentata dai panini – panini tradizionali o pezzi di focaccia alta e soffice fatta in casa. Salumi e formaggi sono forniti da Dol, quindi di gran qualità, il tocco magico che li trasforma riguarda gli accostamenti, come ad esempio la porchetta con gli agrumi e la mostarda, il lardo con la bufala e la composta di peperoncino, la mortadella con il pecorino infornato, il ciauscolo con i pinoli e il paté di olive. Ormai famoso l’hamburger di baccalà, rinomati quelli di carne, meritano anche le crescentine, i supplì all’amatriciana. Si sale in gloria anche per i primi e i secondi.