Sorpasso

Zero qui: beve in quinta.

Contatti

Sorpasso Via Properzio, 31
Roma

Orari

  • lunedi 07:30–01
  • martedi 07:30–01
  • mercoledi 07:30–01
  • giovedi 07:30–01
  • venerdi 07:30–01
  • sabato 09–01
  • domenica chiuso

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Arrigo Razzini il 27 maggio 2015
Aggiornato il 12 luglio 2017

Entrando, vi troverete subito sulla destra una stanza delle meraviglie con una ventina di prosciutti appesi da far girare la testa – dagli spagnoli a quelli di cinta senese. Al Sorpasso principalmente si mangia, e si mangia anche bene, per cui nessuno vi incolperà qualora decidiate di sedervi e iniziare a ordinare taglieri su taglieri. Quello che vi consigliamo, però, è di guardare oltre il prosciutto con cui vi sarete già foderati gli occhi, e mettere mano alla carta dei cocktail. Al bancone, infatti, c’è la mano di Federico Manzone, barman talentuoso con un occhio al boston e l’altro alla cucina: «Servire pietanze al bancone completa il servizio e ti trasforma da barman a oste. Ovviamente il lavora raddoppia e spesso ti complica la vita, ma preferisco così. Tra me e lo chef, poi, c’è continuamente uno scambio di informazioni, cerchiamo soprattutto di fare abbinamenti sui dolci». Abbiamo bellissimi ricordi dell’Elderflower, del Mint Julep, della sezione tiki con un Mai Tai twistato alla mandorla in pole position e del Green Basil Martini: uno di quei cocktail perfetti per cui le dimensioni minime del bicchiere dovrebbero essere quelle di un secchiello.