Bar Basso

Zero qui: Beve Negroni o Negroni Sbagliato

Bar Basso

Contatti

Bar Basso Via Plinio, 39
Milano

Orari

  • lunedi 09–01
  • martedi chiuso
  • mercoledi 09–01
  • giovedi 09–01
  • venerdi 09–01
  • sabato 09–01
  • domenica 09–01

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Cucina

Prezzo

Scritto da Simone Muzza il 27 maggio 2015
Aggiornato il 19 novembre 2019

Il signor Giuseppe Basso aprì il bar Basso nel 1933 in Porta Vigentina; nel ’46, dopo la guerra, si spostò nell’attuale sede: lo gestì fino al ’67, quando lo rilevarono due barman veneziani che avevano reso celebre l’Hotel Posta di Cortina: Renato Hausammann e Mirko Stocchetto, padre di Maurizio. L’obiettivo era diffondere i cocktail in una città dove non si bevevano: lo centrarono grazie a un periodo storico favorevole e a un pubblico composto da onorevoli, banditi, poliziotti, industriali (alcuni dei quali negli anni 60 erano soliti prendere il volo AerAlpi da Cortina a Linate per bere un drink al Basso), Presidenti della Repubblica – la foto di Pertini che esce dal bar nel 1981 è lì a testimoniarlo – e gente comune – come mio padre, che da Sesto veniva qui invece che andare a lezione all’università.

La storia diventò leggenda quando Mirko Stocchetto miscelò per sbaglio le bollicine (al posto del gin) col Campari Bitter e il vermouth rosso, e fu Negroni Sbagliato. Venendo ai giorni nostri, il Bar Basso resta un luogo da frequentare e vivere se vi siete stufati di quei bar dove si beve bene, ma che soprattutto nel week end vengono sommersi dalle orde di barbari: qui ci sarà sempre il vostro Negroni nel bicchiere enorme ad aspettarvi (una volta abbiamo misurato il contenuto alcolico: 20 cl) e da gustare in tutta tranquillità. Con un orgoglio tutto milanese posso affermare che il BB è il bar dove andava a bere mio padre, e dove porterò mio figlio.

Simone Muzza

Ad could not be loaded.
Ad could not be loaded.