Lievità

Zero qui: Celebra il Miracolo di San Gennaro

Contatti

Lievità Via Carlo Ravizza, 11
Milano

Orari

  • lunedi 12–15 , 19–00
  • martedi 12–15 , 19–00
  • mercoledi 12–15 , 19–00
  • giovedi 12–15 , 19–00
  • venerdi 12–15 , 19–00
  • sabato 12–15 , 19–00
  • domenica 12–15 , 19–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Cucina

Prezzo

Scritto da Simone Muzza il 20 settembre 2016
Aggiornato il 22 settembre 2016

L’accoglienza calorosa, il locale grazioso, piccolo e ospitale, la tovaglietta di carta riciclata con disegnati i diversi tipi di pomodoro e le loro caratteristiche mi mettono subito di buonumore. Ancor prima di leggere il menu ho deciso quale sarà il mio: pomo d’oro (appunto, giallo del Vesuvio), «sano e sostanzioso grazie a un contenuto di vitamine tre volte superiore agli altri».
Infatti ordino una delle nove Margherita “gourmet” presenti, quella con pomo d’oro, fiordilatte di Agerola e basilico: la perfezione è nella semplicità. Impasto morbido e croccante (usano farina integrale e semi-integrale di tipo 1, entrambe di grano tenero 100% italiano, selezionato e macinato a pietra), cottura perfetta e senza bruciature, ingredienti eccellenti. Da segnalare l’ottima digeribilità, grazie alla lievitazione di minimo un giorno e il lievito madre di proprietà.
Ci torno dopo pochi giorni per provare una delle “Gourmet estreme”, come la Ficardo: fichi del Cilento sciroppati al peperoncino, lardo al basilico genovese, fiordilatte di Agerola, gorgonzola piccante, basilico: una bomba.
Bella l’idea di consigliare una o più birre (Baladin o Menabrea) per ogni pizza. E, per finire in bellezza, dolci fatti in casa sempre diversi.