Tokyo Grill

Zero qui: Cucina (e mangia) Yakiniku nel cuore di Brera.

Contatti

Tokyo Grill Via Fiori Oscuri, 3/A
Milano

Orari

  • lunedi chiuso
  • martedi 12–14:45 , 19–23
  • mercoledi 12–14:45 , 19–23
  • giovedi 12–14:45 , 19–23
  • venerdi 12–14:45 , 19–23
  • sabato 12–14:45 , 19–23
  • domenica 12–14:45 , 19–23

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Scritto da Martina Di Iorio il 22 giugno 2017

Voglia di giapponese, ma di qualcosa di nuovo? Voi chiedete, Milano risponde. Se per molto tempo la proposta culinaria giapponese di stampo meneghino aveva conosciuto solo la monosillabica espressione del sushi, mai come ora il panorama sotto la madonnina è costellato da nuove insegne “made in Japan” che puntano a riscoprire la tradizione più autentica. Tra queste mi sono recentemente imbattuta in Tokyo Grill, sicuramente uno dei miei colpi di fulmine gastronomici della stagione estiva milanese, dove ho scoperto la cucina Yakiniku nel cuore di Brera. Non si tratta di un nuovo scioglilingua d’importazione giapponese, bensì di una delle esperienze culinarie più diffuse nei ristoranti del Sol Levante grazie alla sua capacità di creare convivialità fra i commensali che possono divertirsi a cucinare al momento la propria porzione di carne direttamente su una griglia posta al centro della tavola.

La griglia dove cucinare la propria porzione di carne
La griglia dove cucinare la propria porzione di carne

Carne cruda freschissima e tagliata “a sashimi” – tra cui è da citare e assolutamente da provare la pregiata carne giapponese wagyu – da cucinare in pochi secondi in piena autonomia e che vi creerà una nuova dipendenza per la sua succulenta tenerezza. Inoltre lo Yakiniku è una cottura barbecue che riesce a conservare le caratteristiche di freschezza ed essenzialità tipiche della cucina “a crudo” nipponica e a donare nuova leggerezza anche ai tagli di carne più grassi, anche grazie alle speciali marinature studiate per ogni portata. Oltre questo è un metodo culinario molto ludico, che riesce a coinvolgere anche una recidiva dei fornelli come la sottoscritta e a creare un’atmosfera rilassata fra amici.

Degustazione di Yakiniku
Degustazione di Yakiniku

Se invece giocate nella squadra dei romantici e siete in cerca di una serata speciale, il mio tip è prenotare l’esperienza teppanyaki in una sala più intima al piano inferiore del ristorante. Si tratta di una tecnica culinaria altamente scenografica dove lo chef armato di spatole cucinerà le pietanze su una piastra calda – il teppan in giapponese – che fa parte del tavolo stesso davanti ai vostri occhi incantati. Ultima nota, ma di certo non la meno rilevante, in carta c’è una selezione di Saké unica con oltre 90 etichette. Ambiente raffinato, moderno, essenzialmente orientale.

Eliana Grassini