Michelin non ti temiamo: le stelle nel firmamento di Zero

La guida di Zero per mangiare bene in città.

© MadMap
venerdì 17 novembre 2017
Condividi
La temuta rossa. Non l'armata che forse faceva meno parlare di sé, ma la guida che nel 1898 venne ideata da due fratelli che lavoravano i pneumatici in Francia. Dire Michelin rende tutto più chiaro: salta alla mente il giocondo omino (da qualche tempo più magro, a differenza nostra), le cartine stradali, gli ispettori in incognito e le stelle, ma quelle arrivano dopo. Diffusa gratuitamente tra i primi e pochi automobilisti d'Oltralpe, la Michelin nasce come guida per rendere gli spostamenti di quest'ultimi più confortevoli e sicuri. Niente serate di gala, nessuno sponsor. Stazioni di benzina, di posta, gommisti, fino all'inserimento dei ristoranti. E da guida dei camionisti diventa con gli anni la guida gourmet per eccellenza. Vademecum inappellabile per molti, annuale bagarre priva di fondamento per altri, la Michelin giunge fino ai nostri giorni trascinando dietro se un firmamento di stelle, indirizzi e recensioni che come a Troia accendono discordie più del famoso pomo. "Alla più bella" venne chiesto a Paride. "Al più gourmet" e giù di sgomitate, singolar tenzoni, freddure mediatiche e pianti in mondo visione (vedi alla voce Davide Scabin 2016). Non tutti, sia chiaro. C'è ancora chi fa il suo lavoro in maniera umile, a testa bassa, e soprattutto dietro i fornelli (ancora i nostri a Essenza con Eugenio Boer, Contraste con Matias Perdomo). Noi le altre stelle della rossa le avevamo già recensite in tempi non sospetti: D'O' con Davide Oldani, Il Luogo di Aimo e Nadia con Negrini e Pisani, Il Liberty con Andrea Provenzano, Mudec con Enrico Bartolini, Vun con Andrea Aprea, Ristorante Berton col ristorante omonimo, Tokuyoshi idem, Iyo con Michele Biassoni, Roberto Conti del Trussardi, Innocenti Evasioni con Eros Picco e Tommaso Arrigoni, Pietro Leemann con il Joia, Antonio Guida con Seta. Ma se le stelle stanno in cielo la Michelin dove si colloca e a chi si rivolge? Ma soprattutto, la gente - quella a cui parlava in maniera pragmatica nei primi anni - dove va a mangiare? E qui entriamo in gioco noi, un po' goliardici e sicuramente senza prenderci sul serio, che alla guida dei gommisti rispondiamo con la guida dei cittadini. Qui le nostre stelle per tornare a mangiare con i piedi per terra, per non spendere 180 euro, per non far finta di sapere come roteare il bicchiere e per prendersi la libertà di mangiare con i gomiti sul tavolo. Una selezione di posti che non vive solo di interviste e shoot fotografici, qui le divise non sono intonse e gli sponsor non così evidenti. Ci immaginiamo in giro per Milano con la nostra Seicento ed ecco dove fermarci per mangiare come omino Michelin comanda.
Ristoranti

Via G. De Castillia, 28
Milano
Milano
Per molti è il miglior ristorante di Milano. Ricercate materie prime per una cucina di…
Ristoranti

Piazza Duomo Milano
Lo spazio degli allievi di Niko Romito: cucina italiana stellata al giusto prezzo con vista…
Ristoranti

Corso di Porta Romana, 83
Milano
Milano
Pizza di altissima qualità con ingredienti di prima scelta
Ristoranti

Viale Gran Sasso, 26
Milano
Milano
Ristorante di pesce dove gustare la migliore cucina italiana e sarda
Ristoranti

Via Magolfa, 14
Milano
Milano
Cucina tarantina di mare in un ristorante intimo e confortevole
Ristoranti

Viale Umbria, 80
Milano
Milano
Cucina piemontese e lombarda in un locale tradizionale non per moda.
Ristoranti

Via F. Ferrucci, 1
Milano
Milano
Ristorante che rispetta fedelmente la tradizione trentina, proponendo piatti curatissimi a base di selvaggina, tartufo,…
Ristoranti

Corso Garibaldi, 104
Milano
Milano
Ottimo ristorante giapponese sempre in evoluzione.
Ristoranti

Ripa di Porta Ticinese, 69
Milano
Milano
Il nuovo ristorante di Edo e Luca ha aperto il 13 aprile 2017: cucina di…
Ristoranti

Via Tagiura, 5
Milano
Milano
Un bar trattoria che da cinquant’anni dispensa piatti sani, economici, abbondanti e veloci della migliore…
Ristoranti

Via Lorenteggio, 264
Milano
Milano
Una via di mezzo tra ristorante gourmet e self service di qualità: il meglio del…
Ristoranti

Via Sant’Eufemia, 16
Milano
Milano
Il meglio del burger gourmet, ma anche cucina italiana con molte variazioni sul tema
Ristoranti

Via Giorgio Vasari, 3
Milano
Milano
Trippa Milano, una trattoria vecchio stile, molto buona e molto social.
Ristoranti

Via B. Corio, 3
Milano
Milano
Specialità calabresi come maccheroncini alla 'nduja di Spilinga, ottimi secondi (su tutti, il filetto alla…
Ristoranti

Via Tortona, 17
Milano
Milano
Qui ci si sente come a casa di amici, tra pasta fatta in casa, costolette…
Ristoranti

Via Orti, 17
Milano
Milano
La bettola di Piero: bella trattoria storica di via Orti dove mangiare cucina italiana tradizionale
Ristoranti

Via G. F. Pizzi, 14
Milano
Milano
La vera cucina abruzzese, che punta tutto su eccellenti materie prime con pane, pasta e…
Bar

Via Vigevano, 10
Milano
Milano
Il miglior caffè di Milano e non solo: alimentari, bottega, bar e ristorante di qualità
Ristoranti

Piazza Andrea Fusina, 3
Milano
Milano
Il mitico chiosco delle luride, una certezza nella notte milanese.