Museo delle Cere

Contatti

Museo delle Cere Piazza SS. Apostoli, 68/A
Roma

Orari

  • lunedi 09–21
  • martedi 09–21
  • mercoledi 09–21
  • giovedi 09–21
  • venerdi 09–21
  • sabato 09–21
  • domenica 09–21

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Scritto da La Redazione il 26 giugno 2015
Aggiornato il 28 luglio 2015

Uno dei posti più trash di Roma, nonché il peggior museo delle cere della storia. Il fondatore è Ferdinando Canini che, inebriato dal Tussauds di Londra e dal Grevin di Parigi, nel 1958 decise di aprire uno spazio simile, ma in perfetto italian style: a cazzo di cane. Le statue – un dettaglio? – non somigliano ai personaggi ritratti, ma sembrano piuttosto delle sculture fatte da Modigliani dopo una sbronza di scotch. Pessima cera, letteralmente: guance cadenti, aspetto cadaverico, silhouette anoressica, altezza esasperata, spalle piccole, capoccia enorme. Fossero persone vere, avrebbero la postura di una “u” al rovescio. La scelta dei personaggi è ancora più assurda: Totò, Alberto Sordi, Ligabue, Obama, Padre Pio, Putin, vari pontefici, imperatori romani e così via. Costo del biglietto: 9 euro. Conlusione: Canini è un genio.