Gli eventi, le novità, le incertezze e i desideri per il 2020 a Bologna

Scritto da Salvatore Papa il 20 dicembre 2019
Aggiornato il 29 gennaio 2020

Foto di Margherita Caprilli, courtesy of CHEAP

Foto di Margherita Caprilli, courtesy of CHEAP

Iniziamo dalla lista dei desideri: più aria pulita, più mezzi pubblici, più bici, più spazi, più spazi verdi, più dialogo, più divertimento, più cultura, più coraggio. Abbiamo già mandato una pec a Babbo Natale.

Sebbene non sarà facile vedere realizzata anche solo una di queste richieste, qualche altra certezza per il 2020 ce l’abbiamo già. Gennaio, ad esempio, si chiuderà con una strana e diabolica coincidenza: Arte Fiera durante il voto per le elezioni regionali, domenica 26 gennaio. Paura e delirio.
Riusciranno i prosecchini dei vernissage a smorzare l’ansia per i risultati o sarà l’ansia dei risultati a smorzare quella per le decine di vernissage? Ad accompagnarci dentro il weekend più frenetico dell’anno saranno, infatti, anche stavolta una caterva di appuntamenti, alcuni dei quali già anticipati qui. Al timone della fiera è stato confermato Simone Menegoi, che ha a sua volta confermato l’impostazione adottata nel 2019.

È spuntata anche una nuova fiera dedicata all’arte emergente, che in realtà è l’evoluzione dell’accantonata SetUp: si chiama Booming, è guidata dalla stessa Simona Gavioli e si svolgerà negli giorni di Arte Fiera in uno dei capannoni di DumBo.

Sul fronte clubbing c’è calma piatta per il momento, a parte il ritorno di TimeShift con tre date al Link e l’inaugurazione del neonato USB che era slittata a causa di problemi burocratici. La nuova data fissata per il club che ha preso il posto dell’Arteria è quella dell’1 gennaio, con una sorta di after party di Galactica Festival insieme ad Adam X. Fuori città, pare invece che a Pasqua tornerà il Cocorico, dopo l’eclatante fallimento dell’estate scorsa.

Tutti si chiedono poi che fine farà XM24, prossimo all’ennesimo sgombero dopo l’occupazione dell’ex Caserma Sani, un immobile inutilizzato da anni sul quale il Comune ha improvvisamente ricordato di avere dei progetti solo dopo l’irruzione del centro sociale. Il quadro è comunque molto complicato e lo strappo dopo la scadenza della trattativa ha ovviamente peggiorato la situazione.

La precarietà aleggia anche sulla velostazione Dynamo. I lavori di ristrutturazione sono iniziati con un anno di ritardo, motivo per cui la scadenza della convenzione prevista per agosto scorso è stata prorogata di 12 mesi. Al momento l’area eventi è chiusa, ma i servizi per le bici tengono botta. L’idea per il futuro – ci ha rivelato Simona Larghetti – è quella di costituire una cooperativa di comunità, esigenza nata all’interno delle numerose assemblee che si sono susseguite dopo l’allarme chiusura che avevamo lanciato proprio qui. In attesa di un nuovo bando, si sta come d’autunno le foglie. È stata intanto programmata un’assemblea annuale il 29 gennaio rivolta alla comunità dei ciclisti urbani e degli ambientalisti per discutere delle future mobilitazioni cittadine sulle maggiori questioni che riguardano l’incolumità in strada.

I lavori da Dynamo

Restando sugli spazi, il 2020 dovrebbe portarci alcune new entry: il Cinema Modernissimo in autunno, il nuovo cinema Capitol (qui tutti i dettagli), il giardino esterno dell’ex Caserma Mameli in estate, probabilmente il nuovo Crash (qui il crowdfunding per sostenere la ristrutturazione) e un museo del basket al Paladozza.
Dovrebbero anche partire i lavori per i nuovi spazi della Cineteca nell’ex parcheggio Giuriolo e, forse, per il restyling del Mercato delle Erbe. Ed è di pochi giorni fa la notizia che il Comune vorrebbe acquistare la Palazzina Magnani in via Azzo Gardino per farne un nuovo spazio culturale.

Si è arenata invece la situazione attorno all’ex Chiesa di San Barbaziano, che dovrebbe diventare un nuovo spazio polifunzionale gestito da Aics: le cose vanno per le lunghe e nessuno sa dire al momento cosa succederà.

Aprirà a settembre il discussissimo Student Hotel che ha preso il posto dell’ex Telecom. L’idea, oltre a quella dell’albergo, è di farne un luogo aperto agli eventi della città. Stesso discorso per Combo, altro grande ostello che aprirà in un’ex residenza per ferrovieri sul modello “hipster” di quelli già presenti a Milano, Venezia e Torino.

Tornando agli eventi culturali, c’è grande attesa per la 50esima edizione di Santarcangelo Festival, diretto eccezionalmente dai Motus, scelta fatta “per costruire un percorso articolato di studio, analisi e restituzione della storia del Festival e concepire una programmazione che possa rispecchiarne l’identità salda e cangiante”.

Abbiamo lasciato la musica alla fine non a caso, poiché l’agenda dei concerti è già bella piena e merita un posto a parte. Procedendo in ordine cronologico, ecco di seguito i live più attesi.

Se avete altro da segnalarci, scriveteci come al solito a redazionebologna@edizionizero.com. 
Buon anno e più divertimento a tutti!

10 gennaio 2020
H 19:30 Locomotiv Club, Bologna

Giovanni Lindo Ferretti

Concerti
10 gennaio 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

Soviet Soviet

Concerti
11 gennaio 2020
H 21:00 Locomotiv Club, Bologna

Julie's Haircut

Concerti
24 gennaio 2020
H 21:00 Bronson, Madonna Dell'albero

Emma-Jean Thackray

Concerti
25 gennaio 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

Jennifer Gentle

Concerti
25 gennaio 2020
H 20:00 TPO, Bologna

Sunn O)))

Concerti
25 gennaio 2020
H 21:00 Teatro Bibiena S. Agata, Sant'Agata Bolognese

Giovanni Truppi

Concerti
31 gennaio 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

Tamaryn

Concerti
5 febbraio 2020
H 20:00 Teatro Duse, Bologna

Explosions In The Sky

Concerti
5 febbraio 2020
H 21:00 Bronson, Madonna Dell'albero

Moor Mother

Concerti
7 febbraio 2020
H 21:00 Locomotiv Club, Bologna

Balthazar

Concerti
7 febbraio 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

Asp126 x Ugo Borghetti

Concerti
13 febbraio 2020
H 21:00 Bronson, Madonna Dell'albero

Mondo Generator

Concerti
dal 20 febbraio al 21 febbraio 2020
H 21:00 Locomotiv Club, Bologna

Mecna

Concerti
20 febbraio 2020
H 21:00 Freakout Club, Bologna

The Legendary Pink Dots

Concerti
22 febbraio 2020
H 21:00 Locomotiv Club, Bologna

Big Thief

Concerti
22 febbraio 2020
H 22:00 TPO, Bologna

Dardust

Concerti
26 febbraio 2020
H 20:00 Antoniano di Bologna, Bologna

David August

Concerti
27 febbraio 2020
H 21:00 Bronson, Madonna Dell'albero

Richard Dawson

Concerti
28 febbraio 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

Flamingods

Concerti
28 febbraio 2020
H 21:00 Estragon, Bologna

Tycho

Concerti
29 febbraio 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

Ash

Concerti
29 febbraio 2020
H 21:00 Estragon, Bologna

Ketama126

Concerti
2 marzo 2020
H 21:00 Locomotiv Club, Bologna

Half Moon Run

Concerti
6 novembre 2020
H 21:00 Bronson, Madonna Dell'albero

Damo Suzuki's Network

Concerti
19 novembre 2020
Unipol Arena, Casalecchio di Reno

Ozzy Osbourne + Judas Priest

Concerti
13 marzo 2020
H 21:00 Locomotiv Club, Bologna

DIIV

Concerti
14 marzo 2020
H 20:00 Unipol Arena, Casalecchio di Reno

Carlos Santana

Concerti
7 aprile 2020
H 21:00 Unipol Arena, Casalecchio di Reno

Brunori SAS

Concerti
26 giugno 2020
H 21:00 Arena Puccini c/o Parco DLF, Bologna

Dente

Concerti
2 aprile 2020
H 21:00 Teatro Duse, Bologna

Iosonouncane

Concerti
11 aprile 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

No Glucose: Boy Harsher

Concerti
23 aprile 2020
H 21:00 Bronson, Madonna Dell'albero

King Dude

Concerti
24 aprile 2020
H 22:00 Covo Club, Bologna

Föllakzoid

Concerti
24 aprile 2020
H 21:00 Unipol Arena, Casalecchio di Reno

Marracash

Concerti
25 aprile 2020
H 21:30 Covo Club, Bologna

Ezra Furman

Concerti
27 maggio 2020
H 21:00 Teatro Duse, Bologna

White Lies

Concerti
5 luglio 2020
H 21:15 Autodromo di Imola, Imola

Pearl Jam + Pixies

Concerti
20 luglio 2020
H 20:00 Parco Nord, Bologna

Bologna Sonic Park: Iron Maiden

Concerti
6 luglio 2020
H 20:00 Parco Nord, Bologna

Bologna Sonic Park: Deep Purple

Concerti
16 settembre 2020
H 20:00 Teatro Auditorium Manzoni, Bologna

Einstürzende Neubauten

Concerti